Cronaca Levico Terme

Addio alla Rosetta: Levico perde una nonna speciale

Si è spenta Lidia Scalco, conosciuta da tutti con il suo secondo nome, Rosetta. Era un po’ la nonna che tutti avrebbero voluto

Lutto a Levico Terme per una nonna speciale. Si è spenta venerdì 9 aprile, a 95 anni, Lidia Scalco, che tutti in paese chiamavano “la Rosetta”. Amatissima da tutta la comunità, la Rosetta era una “mascotte” per molti negozianti che sentono già la sua mancanza. «Veniva qui con cioccolatini che distribuiva per darci un po’ di energia e dolcezza» ricordano alcuni. Era una di quelle persone tanto premurose e presenti per gli altri tanto da essere considerata un po’ la nonna di tutti.

Rosetta Scalco 2-2

Era un'instancabile lettrice, grande appassionata di storia e geografia. Quanto avrebbe viaggiato «se ai suoi tempi ci fossero stati i voli low-cost!» racconta la nipote Erika Bertossi. Gli inseparabili "compagni di viaggio" della Rosetta erano i ferri per la lana, l’uncinetto e le parole incrociate perché, come diceva sempre lei: «Il cervello anche se sono anziana, va allenato continuamente». Una mente sveglia e brillante, che fino alla fine ha donato la sua dolcezza e la sua gentilezza alle persone. 

Sono molti i levicensi ai quali la Rosetta ha scaldato con le sue babbucce di lana, realizzate con tanto amore e pazienza per poi essere donate alle persone per ringraziarle in modo speciale, per ricambiare una cortesia o semplicemente come gesto d’affetto spontaneo. È stata una donna che con la sua semplicità e la sua dolcezza si è fatta amare tanto, sono in moltissimi a piangere questa donna, il paese è in lutto per lei.

I funerali della Rosetta si terranno lunedì 12 aprile 2021 presso la chiesa del Santissimo Redentore di Levico Terme alle 14.30.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio alla Rosetta: Levico perde una nonna speciale

TrentoToday è in caricamento