menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rischio siccità per la frutticoltura, prelievi straordinari di acqua

L'andamento della fioritura ed il gran caldo di questi giorni che ne sta condizionando il ritmo suscita non poca preoccupazione tra gli agricoltori. I prelievi saranno fatti in anticipo rispetto alle previsioni

La siccità di questi giorni determinata da un caldo sopra la media e la conseguente sofferenza patita dagli alberi da frutto, specie in Valle di Non, è stata al centro di un incontro che si è svolto questo pomeriggio in Provincia, presente il presidente Dellai che ha incontrato l'assessore alle attività agricole della Comunità della Val di Non, Ivan Battan. Per far fronte all'emergenza, si è deciso che il Servizio acque pubbliche rilascerà l'autorizzazione per prelievi temporanei ai Consorzi di miglioramento fondiario che hanno fatto o faranno richiesta.

Al momento sono arrivate due domande in tal senso, ma la situazione potrebbe indurre ad altre richieste di questo tipo. L'andamento della fioritura ed il gran caldo di questi giorni che ne sta condizionando il ritmo suscita non poca preoccupazione tra gli agricoltori. Per questo motivo si interverrà subito col concedere l'autorizzazione a prelievi in anticipo rispetto a quanto previsto dalla concessione. Questo avverrà attraverso una determinazione del dirigente del Servizio acque che sarà firmata nelle prossime ore. 
 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Attualità

Covid, il governo al lavoro per le riaperture: il piano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento