menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arsenico nell'acqua, il Comune: "A Trento nessun pericolo"

"Dolomiti reti desidera precisare che a Trento l'acqua che esce dai rubinetti viene sottoposta a costanti monitoraggi e specifiche analisi che hanno sempre evidenziato valori di arsenico rispettosi dei limiti previsti dalla legge"

Riceviamo e pubblichiamo

"In merito al comunicato diffuso ieri dal Coordinamento delle associazioni per la difesa dell'ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori (Codacons) relativo alla presenza di arsenico nell'acqua, che ha sollevato timori circa la qualità dell’acqua erogata dalla rete pubblica a Trento, Dolomiti reti, la società del Gruppo Dolomiti energia specializzata nella gestione del ciclo idrico desidera precisare che a Trento l’acqua che esce dai rubinetti viene sottoposta a costanti monitoraggi e specifiche analisi che hanno sempre evidenziato valori di arsenico rispettosi dei limiti previsti dalla legge. Le varie norme in materia che si sono susseguite negli anni hanno progressivamente ridotto questi valori e dal 2013 è entrata in vigore una nuova normativa europea che fissa a 10 microgrammi litro il limite di arsenico consentito nelle acque potabili. Anche a fronte di questo ulteriore abbassamento dei valori l’acqua erogata a Trento continua ad essere idonea al consumo umano e assolutamente sicura per la salute dei cittadini.  Dolomiti reti, il gestore del servizio idrico nel Comune di Trento, da anni pubblica sul web le analisi dell’acqua erogata nelle varie zone della città, proprio per mettere a disposizione dei cittadini tutte le informazioni, aggiornate e trasparenti, circa la qualità dell’acqua di Trento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento