menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Processo per le emissioni oltre i limiti all'Acciaieria Valsugana, nuovo rinvio

L'accusa, ancora una volta per emissioni oltre i limiti avvenuti dopo i casi dell'inchiesta "Fumo negli occhi" -, contesta ai due ex vertici dello stabilimento di Borgo Valsugana il superamento su diversi tipi di sostanze inquinanti immesse in atmosfera

Rinviata nuovamente l'udienza del procedimento contro gli ex vertici delle Acciaierie Valsugana: l'amministratore Dario Leali e il direttore Andrea Michielan. La scorsa udienza aveva subìto lo stesso destino a causa di un errore di notifica nell'atto di citazione a Michielan. L'accusa, ancora una volta per emissioni oltre i limiti avvenuti dopo i casi dell'inchiesta "Fumo negli occhi" -, contesta ai due ex vertici dello stabilimento di Borgo Valsugana il superamento su diversi tipi di sostanze inquinanti immesse in atmosfera. Il pubblico ministero, Maria Colpani, ha modificato però il capo d'imputazione e il giudice ha quindi rinviato l'udienza al prossimo 15 giugno, questa volta a Trento. Intanto, ai cittadini che già si erano costituiti parte civile attraverso l'avvocato Nicola Degaudenz, se ne sono aggiunti altri 19. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Attualità

Governo al lavoro per il pass: come averlo

Attualità

Tutti i canti popolari del Trentino disponibili online

Ultime di Oggi
  • Attualità

    La bozza del decreto riaperture: le nuove regole fino al 31 luglio

  • Attualità

    Sanità, gli ospedali di Borgo e Tione liberi dal Covid

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus: 4 decessi e +85 nuovi contagi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento