Cronaca

Giovo, intervengono per un accertamento sanitario obbligatorio e trovano una serra di marijuana

Un trentaduenne è stato segnalato all’autorità giudiziaria per il reato di coltivazione di sostanza stupefacente.

I carabinieri della stazione di Cembra-Lisignano hanno trovato una piccola serra di marijuana a Giovo, venerdì 11 settembre, durante un intervento a supporto dell’Autorità sanitaria per un Accertamento Obbligatorio nei confronti di un trentaduenne.

L'uomo è stato sottoposto al'accertamento perché da alcuni giorni avrebbe dato evidenti segni di squilibrio e avrebbe creato scompiglio nella comunità in cui vive. Durante l’intervento di venerdì, ai militari non è sfuggito un sacchetto in nylon, contenente della marijuana essiccata pronta per l’uso.

Dopo aver assicurato il trasporto d’urgenza della persona al pronto soccorso dell’ospedale Santa Chiara di Trento per le cure del caso, i carabinieri hanno perquisito l’abitazione, rinvenendo  anche tre piante di canapa indiana, coltivate in un'apposita serra, munita  di ventilatore per l’areazione, lampade per l’illuminazione, termometro ambientale e misuratore di ph, necessari per l’ottimale crescita dei vegetali. L’attrezzatura e lo stupefacente sono stati sequestrati, mentre il giovane è stato segnalato all’autorità giudiziaria per il reato di coltivazione di sostanza stupefacente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovo, intervengono per un accertamento sanitario obbligatorio e trovano una serra di marijuana

TrentoToday è in caricamento