rotate-mobile
Cronaca Centro storico / Piazza Battisti

Lupo: il ministro Galletti conferma l'ipotesi abbattimento fino al 5% all'anno

Il ministro, presente ieri a Trento, ha confermato l'ipotesi di "abbattimento di Stato" anche per il branco dei Lessini, protesta la Lav

Ipotesi abbattimento per i lupi italiani, compresi naturalmente quelli trentini (anche le vi potrebbe essere una sovrapposizione di competenze visto che il branco è stanziato a cavallo tra Veneto e Trentino). Lo ha ribadito anche il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti, presente ieri a Trenti per la manifestazione nazionale di Coliretti dedicata a boschi e pascoli. Secondo il Ministro dell’Ambiente, se il numero di lupi “resterà eccedente” ne potranno essere uccisi fino al 5% ogni anno.

“Affermazione senza alcun fondamento scientifico perché gli animali selvatici non sono mai eccedenti rispetto ad un territorio, ma sono sempre in perfetto equilibrio con le risorse che quel territorio offre loro - afferma Massimo Vitturi responsabile LAV Area Animali Selvatici - “Era il 23 luglio del 1971 quando venne promulgato il “Decreto Natali” che riconosceva la piena tutela del lupo vietandone la caccia, ora il Ministro Galletti, a pochi giorni dal 45° anniversario, ambisce al ruolo opposto a quello del suo predecessore Natali; vorrà forse essere ricordato come il Ministro dell’Ambiente che avrà consentito l’abbattimento dei lupi?”

Il lupo della Val di Non

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lupo: il ministro Galletti conferma l'ipotesi abbattimento fino al 5% all'anno

TrentoToday è in caricamento