menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alcuni fotogrammi del video inviato dalla persona che ha segnalato gli abbandoni

Alcuni fotogrammi del video inviato dalla persona che ha segnalato gli abbandoni

Abbandonano i rifiuti nel parcheggio. La richiesta di una residente al comune: «ci pensiamo noi, ma almeno mettete dei cestini»

La segnalazione è arrivata al giornale a inzio marzo

Sacchi neri, lattine, bottiglie di vetro e non solo. È ciò che trova la signora Barbara (nome di fantasia ndr) quando porta a spasso il cane, alla sera, in un parcheggio davanti a un esercizio commerciale nella zona di via Enrico Conci, a Trento. Non tanto una protesta, perché Barbara è una donna molto educata e pacata, quanto più una richiesta al comune stesso di posizionare dei cestini in quel parcheggio.

«Noi alla sera finché trovavamo un cestino, almeno le bottiglie e le lattine le tiravamo su e e buttavamo via» afferma la signora a TrentoToday, «ora hanno tolto anche il cestino che c'era all'entrata del parcheggio. Questo è il posto dove si ritrovano solitamente la sera». Vicino alla zona in cui Barbara trova costantemente i rifiuti c'è un parco giochi, lì ci sono i cestini, ma l'ingresso è vietato ai cani, quindi chi come lei potrebbe usufruirne, non può. Nonostante l'abbandono dei rifiuti venga fatto da altri, Barbara muove solo una richiesta al comune, quella di riposizionare almeno un paio di cestini, così che «ci pensiamo noi (a raccogliere i rifiuti ndr) se non può farlo qualcun altro».

L'assessore Mariachiara Franzoia, contattata in occasione di questa segnalaziona, ha risposto: «Se ci sono dei rifiuti abbandonati è bene segnalarlo, ovviamente. Il tema dei cestini: è stata fatta una scelta di razionalizzarli in quanto il principio cardine che muove le politiche alle quali ci dobbiamo attenere e che arrivano dall'Europa e dall'Italia è che i propri rifiuti ciascuno se li porta a casa o devono essere smaltiti nel luogo in cui vengono prodotti. In città deve restare quel minimo spazio per buttare le cose piccole, perché abbiamo visto che cestini troppo grandi inducono a buttare i rifiuti di casa. È vero anche che in queste settimane stiamo ricevendo tante segnalazioni perché, essendo i locali chiusi ed essendo aumentato il trasporto, lo stesso sta avvenendo con i rifiuti. C'è sul tavolo un ragionamento con Dolomiti Ambiente per trovare una soluzione migliore in questo momento di pandemia».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Bollettino coronavirus: 1 decesso e +133 nuovi contagi

  • Cronaca

    Scialpinista travolto da una valanga: elisoccorso in volo

  • Attualità

    Come passare in zona bianca e cosa si può fare

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento