Ubriaco in A22: folle inseguimento tra Affi e Bolzano sud

Ha imboccato l'autostrada a Rovereto nord dopo aver sfondato un posto di blocco, l'inseguimento si è svolto prima in direzione sud fino ad Affi quindi nuovamente verso nord fino al posto di blocco invalicabile ad opera della stradale di Vipiteno

Si è conclusa a Bolzano sud la folle corsa di un 33enne entrato in autostrada a Rovereto nord dopo aver forzato un posto di blocco dei carabinieri. I militari hanno immediatamente allertato la stradale, verso le 3.15 della notte appena trascorsa. E' scattato dunque un inseguimento "da film" che ha visto gli agenti inseguire l'auto pirata, una Volkswagen Polo, prima in direzione sud fino ad Affi, dove il fuggitivo è uscito per imboccare nuovamente l'autostrada, stavolta  in direzione nord.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante la fuga il trentenne avrebbe anche tentato di speronare l'auto  della polizia effettuando più volte manovre pericolose a folle velocità. A fermarlo è stato un posto di blocco praticamente invalicabile, disposto direttamente sull'autostrada dalla polizia stradale di Vipiteno. Sembra che l'unica ragione deella folle fuga sia stata l'alcol: il conducente è risultato positivo all'etilometro e nell'auto sono state ritrovate tre lattine ed una bottiglia di birra, vuote. Al reato di guida in stato di ebbrezza, che comporta il ritiro immediato della patente, va ad aggiungersi però anche quello di resistenza a pubblico ufficiale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Supermercati: vietato scegliere quello più conveniente, spesa solo vicino a casa

  • Coronavirus, Fugatti: "No ad arrivi nelle seconde case. Chiesti controlli pesanti"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento