Cronaca Centro storico / Via Rodolfo Belenzani

Trento, senza patente guida l'auto non assicurata

Un’auto senza assicurazione che aveva a bordo un conducente con la patente revocata. L’hanno individuata i vigili urbani di Trento nei controlli partiti da un incidente in cui il responsabile era fuggito

Un’auto sprovvista di copertura assicurativa guidata da un conducente con la patente revocata. L’hanno individuata i vigili urbani di Trento nei controlli svolti nell'ambito di un’indagine durata un mese che era partita da un incidente in cui il presunto responsabile, non identificato, era fuggito.

Tutto inizia più di trenta giorni fa: il primo febbraio la polizia locale interviene per il sinistro avvenuto alle 16.30 all’incrocio tra la bretella di collegamento tra via Soprasasso a Gardolo e la semicarreggiata nord di via Bolzano. L’incidente in cui una persona si ferisce lievemente è provocato dal conducente di un'autovettura Ford Puma che tampona la Volkswagen che lo precede.

I vigili una volta arrivati sul posto non trovano la Puma il cui conducente è in pratica fuggito senza fornire alcun riferimento e rimanendo in questo modo sconosciuto. C’è però un elemento molto utile per l’identificazione: il numero di targa annotato dalla donna che era a bordo del veicolo danneggiato. Da una ricerca presso il sito delle assicurazioni emerge quindi come l’auto responsabile del tamponamento sia sprovvista di copertura assicurativa.

Scatta l’ordine di cercare la Ford su tutto il territorio di competenza. Nella mattinata del 22 febbraio agenti di pattuglia fermano la Ford Puma in via Alto Adige a Trento, accertando che il conducente della stessa è sprovvisto della patente di guida in quanto revocata. Inoltre, il veicolo risulta effettivamente privo della prescritta copertura assicurativa e della revisione periodica. Viene sequestrato per la mancanza dell'assicurazione obbligatoria e sottoposto anche a fermo amministrativo per guida senza patente. Il conducente dello stesso è segnalato all'autorità giudiziaria per la violazione penale.

Non è finita. La vicenda si conclude con la contestazione delle infrazioni compiute nel sinistro del primo febbraio: queste vengono addebitate alla proprietaria del mezzo, responsabile in solido, in quanto non è stato possibile identificare chi era effettivamente alla guida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trento, senza patente guida l'auto non assicurata
TrentoToday è in caricamento