menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trentino, ecco la casa rifugio per le donne vittime di violenza

Apre oggi la struttura che dà ospitalità a donne sole o con figli minori che abbisognano di protezione. La capienza totale è di 18 persone, figli compresi. Ingresso gratuito solo per le residenti in Trentino

Una casa rifugio per le donne vittime di violenza, una struttura - ad indirizzo naturalmente segreto - che offrirà ospitalità a donne sole o con figli minori che abbisognano di protezione nei confronti di persone violente, intrusive o dannose: prevista dalla legge 6 del marzo 2010, "Interventi per la prevenzione della violenza di genere e per la tutela delle donne che ne sono vittime”, questa struttura è ora una realtà ed è stata presentata dalla Provincia di Trento. 

La casa rifugio, informa l’amministrazione, si articola in 8 miniappartamenti e può accogliere fino a un massimo di 8 donne con eventuali figli, per un totale massimo di 18 persone. A partire da oggi (lunedì 11 marzo) sarà aperta tutto l’anno 24 ore su 24 anche di domenica e nei giorni festivi. 

L'ingresso può essere programmato da servizi sociali ma avvenire anche in situazioni di emergenza, tramite invio della donna alla struttura da parte delle forze dell'ordine o dai servizi sanitari. L'ammissione e la permanenza nella casa sono gratuite, per un periodo massimo di 6 mesi (salvo proroghe per particolari esigenze). Questo vale per le residenti in Trentino. Le donne  provenienti da fuori provincia dovranno invece pagare una retta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Tamponi: ecco dove farli e quanto costano

  • Attualità

    Samantha Cristoforetti tornerà nello Spazio

Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento