Provincia, 50.000 euro per lo studio sulla sicurezza

L'indagine di Transcrime è costata 49.488 euro. Lo ha precisato il presidente Alberto Pacher rispondendo a un'interrogazione di Rodolfo Borga (Pdl)

Il costo dello studio "I profili sicurezza", che rappresenta una parte del lavoro consegnato dal centro Transcrime alla Provincia sulla base della convenzione tra i due soggetti, ammonta a 49.488 euro al netto delle spese accessorie e degli oneri fiscali. Lo comunica il consiglio provinciale di Trento che riporta la risposta del presidente della giunta Alberto Pacher all'interrogazione presentata il 19 aprile dello scorso anno dal consigliere provinciale Rodolfo Borga (Pdl). Nel ribattere alle pesanti critiche mosse alla ricerca di Transcrime, precisa il Consiglio, il presidente ha osservato come si "ritenga che anche in questo momento di difficoltà economica possa essere considerato di utilità sociale lo studio di tematiche legate alla sicurezza, in un contesto locale come il nostro, in grado di fornire il supporto necessario per l'attuazione sul territorio di interventi e politiche concrete".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tornano le domeniche gratis nei musei e nei castelli

  • Auto contromano: il camion si mette in mezzo ed evita la tragedia

  • Trento, bicicletta centrata da un'auto: donna molto grave

  • Trento, contrabbandano benzina: arrestati in dieci

  • Cosa fare nel weekend: tutti gli eventi

  • Torna l'obbligo di pneumatici invernali

Torna su
TrentoToday è in caricamento