Primiero: la magia "sot a la zopa"

Le serate di venerdì e sabato vedranno su palco del festival SotAlaZopa alcune delle band più significative del panorama indipendente italiano ma c'è molto altro da scoprire nel programma del festival rock con l'anima green. Tonadico si anima con la "magia" del SotAlaZopa

Il SotAlaZopa è un festival di musica rock che propone gni anno alcune delle band più importanti del panorama indipendente italiano, ma chi sale fino al paese di Tonadico, dove si tiene l'evento, capisce quasi subito che non si tratta di semplicemente di due giorni di concerti. Il paesaggio che circonda il palco, situato in un prato sfalciato di fresco, ed il paese, con i suoi angoli pittoreschi ed orti che sembrano giardini, crea da subito un'atmosfera magica attorno a ciò che accade nei due giorni del festival. Un centinaio di ragazzi e ragazze lavorano come volontari per la buona riuscita di tutte le attività proposte, i residenti assistono curiosi alla pacifica invasione di qualche migliaio di spettatori, che campeggiano gratuitamente presso il parco pubblico del paese. Nato dall'idea dei giovani dell'associazione locale Aguaz il SotAlaZopa ha mosso i suoi primi passi assieme alle band trentine emergenti e nel giro di qualche anno è riuscito ad ospitare gruppi di livello nazionale come Marta sui Tubi e Teatro degli Orrori nella scorsa edizione con più di duemila spettatori arrivati da Veneto e Trentino: la "magia" si ripeterà anche quest'anno venerdì 13 e sabato 14 con i concerti di Tre Allegri ragazzi Morti, Mellow Mood, Cyborgs, Ministri...e non solo.
Le iniziative vanno dal torneo di green volley ai voli in parapendio, dagli spettacoli di clown alla rassegna di cantautori nelle vie del paese. Tutto sembra integrarsi con l'ambiente circostante: un occhio di riguardo all'ecologia è da sempre uno dei punti di forza della manifestazione. La birra, localissima, viene servita in bicchieri di plastica riutilizzabili e i prodotti usati in cucina sono tutti a chilometro zero. Il sabato pomeriggio si esibiranno le band in formazione acustica sul palco di legno interamente progettato e costruito dai partecipanti del Campo SAZ: una settimana di workshop e incontri con le realtà del territorio per giovani architetti. C'è chi è venuto dagli USA o dall'Armenia in questo piccolo paese ai confini del Trentino, per partecipare al campegigo-studio! E per chi vuole farsi una pedalata i meccanici dell'officina popolare Ciclostile sono a disposizione per controllare bici e mountain bike. 
Le idee dei ragazzi che organizzano da anni (neanche tanti) il festival hanno davvero fatto strada: hanno saputo immaginare in grande un un paese piccolo che ha saputo però accogliere i loro progetti. L'entusiasmo contagioso e lo spirito di squadra hanno fatto il resto. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Orrore in un capannone di Scurelle: smontavano le bare prima di cremare i corpi

  • Attualità

    Tagli all'accoglienza: cinque addetti ai pasti perdono il lavoro

  • Green

    Ecco il rarissimo gatto dorato, fotografato dai ricercatori del Muse in Tanzania

  • Incidenti stradali

    A22: maxitamponamento, 17 feriti ed autostrada bloccata

I più letti della settimana

  • Orrore in un capannone di Scurelle: smontavano le bare prima di cremare i corpi

  • Bare e cadaveri abbandonati in un capannone in Valsugana: indagano i carabinieri

  • Ecco il rarissimo gatto dorato, fotografato dai ricercatori del Muse in Tanzania

  • A22: maxitamponamento, 17 feriti ed autostrada bloccata

  • Muore a 19 anni dopo un malore in piscina

  • Dimostrazione a scuola con il cane antidroga, poi i carabinieri fermano un ragazzo

Torna su
TrentoToday è in caricamento