rotate-mobile
Cronaca Rovereto

Kiss My Bike, l'antifurto per bicicletta alla conquista d'Europa

L'azienda fondata da tre ricercatori dell'Università di Trento ed insediata in Polo Meccatronica si è aggiudicata un finanziamento di 100 mila euro dal programma di accelerazione europeo Finodex, è tra le 10 startup "open data" più innovative d'Europa

Un antifurto satellitare per biciclette, preciso e invisibile, che piace all’Europa. Kissmybike, la startup che l’ha lanciato, sta bruciando le tappe.

La storia di Kissmybike ha i volti di tre giovani ricercatori dell’Università di Trento, il russo Ivan Minakov e i bielorussi Uladzimir Kharkevich e Nadya Bobova. Stanchi di chiudere con un lucchetto la propria bicicletta, tornare e non trovarla più, hanno progettato Kissmybike, un sistema per segnalare il furto e localizzare il veicolo. Kissmybike è invisibile, perché nascosto all’interno della biciletta, ultracompatto e necessita di una ricarica all’anno.

Grazie alla trasmissione satellitare e a tecnologie di rilevamento all’avanguardia, il sistema permette di localizzare con precisione il veicolo rubato, sia in ambienti chiusi sia all’aperto. «Oltre al prodotto offriamo anche assistenza per i proprietari delle biciclette nell’iter per il recupero legale del mezzo, fornendo loro numeri di emergenza, l’indirizzo dei commissariati più vicini e le informazioni tecniche necessarie per l’identificazione del veicolo nei verbali della polizia», spiega Nadya Bobova. 

Vincitrice nell’ottobre scorso del Premio Dana Mechatronics nel concorso “D2T Start Cup” di Trentino Sviluppo, l’azienda fondata da tre ricercatori dell’Università di Trento ed insediata in Polo Meccatronica si è aggiudicata un finanziamento di 100 mila euro dal programma di accelerazione europeo Finodex, è tra le 10 startup “open data” più innovative d’Europa e sta gareggiando per aggiudicarsi altri 70 mila euro di investimenti comunitari.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Kiss My Bike, l'antifurto per bicicletta alla conquista d'Europa

TrentoToday è in caricamento