Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Coronavirus, i dati del 17 luglio: ancora nessun decesso, ma crescono i contagi

I dati vengono elaborati quotidianamente dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari

C'è un nuovo ricovero in ospedale nel bollettino diramato dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari nel pomeriggio di sabato 17 luglio. Ancora fermo il numero delle vittime, mentre sono 26 i nuovi contagi registrati. I guariti invece sono 11.

Ieri il Laboratorio di Microbiologia dell’Ospedale Santa Chiara ha analizzato 502 tamponi molecolari dai quali sono emersi 14 nuovi casi positivi, con la conferma di 6 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Questi ultimi ieri sono stati 1.457: fra tutti questi i positivi emersi sono 12.

Nel gruppo dei nuovi contagiati ci sono anche 2 piccolissimi (fascia 0-2 anni), 1 tra 3-5 anni, 2 tra 11-13 anni e 1 tra 14-19 anni. A questi si aggiungono 3 persone tra 70-79 anni e 2 di 80 e più anni.

Ieri è stata ricoverato in ospedale 1 altro paziente: al momento quindi ce ne sono 2, 1 dei quali continua la sua degenza nel reparto di rianimazione.

Si tratta di segnali che inducono le autorità sanitarie a rilanciare l’appello a vaccinarsi; questa mattina le somministrazioni in Trentino sono arrivate a quota 518.639, di cui 208.505 seconde dosi. A cittadini Over 80 sono state somministrate 66.618 dosi, mentre nelle fasce 70-79 anni e 60-69 anni le dosi sono rispettivamente 87.927 e 100.786.

Il Green pass "va usato" 

Il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, ha affermato che il Green pass "va usato" in un intervento con la stampa all'università degli studi di Trento, venerdì 16 luglio, avvenuto dopo la cerimonia di consegna della laurea in memoria di Antonio Megalizzi, alla quale ha partecipato anche il presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, i dati del 17 luglio: ancora nessun decesso, ma crescono i contagi

TrentoToday è in caricamento