rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
L'indagine / Pergine Valsugana

Tentò di rapinare con un coltello due anziane a Pergine: arrestato dai carabinieri

Il 33enne pluripregiudicato è finito in carcere mercoledì 21 dicembre. Di recente, aveva richiesto il reddito di cittadinanza

È finito in manette e ora si trova dietro le sbarre il 33enne che, a novembre, si era reso protagonista di due furti, con tanto di minaccia con il coltello, ai danni di due anziane di Pergine Valsugana.

Ad arrestarlo mercoledì 21 dicembre sono stati i carabinieri di Borgo Valsugana, assieme ai colleghi di Pergine, dopo l’ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal Gip di Trento.

I fatti risalgono allo scorso 25 novembre, quando l’uomo si era introdotto in due diverse abitazioni di Pergine, nelle quali ha trovato due anziane sole. La prima, una signora di 90 anni, dopo essere stata minacciata con un coltello dall’uomo, ha avuto la prontezza di riflessi di chiudere il rapinatore nella propria abitazione e poi darsela a gambe. La seconda, una donna di 74 anni, si è trovata davanti il rapinatore, che millantava di essere un dipendente dell’azienda sanitaria, salvo poi minacciarla con il coltello chiedendo di consegnargli contanti e gioielli.

Anche in questo caso, la reazione della signora mise in fuga l’uomo.

Attraverso le segnalazioni delle vittime di queste tentate rapine, i carabinieri sono riusciti a risalire al 33enne, un senza fissa dimora, pluripregiudicato e che, peraltro, recentemente aveva pure fatto di richiesta per avere il reddito di cittadinanza, per il quale ora si sono aperte le porte del carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentò di rapinare con un coltello due anziane a Pergine: arrestato dai carabinieri

TrentoToday è in caricamento