menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prostituzione, i carabinieri arrestano 18 persone

Operazione dei carabinieri: tra gli arrestati - molti dei quali sfruttavano le stesse mogli o compagne - anche 10 donne che, oltre a prostituirsi, inducevano altre ragazze a vendere il proprio corpo per denaro

I carabinieri di Trento hanno smantellato un gruppo organizzato dedito allo sfruttamento della prostituzione arrestando 18 persone, tra cui 2 italiani, un colombiano e 5 domenicani. Tra gli arrestati – molti dei quali sfruttavano le stesse mogli o compagne - anche 10 donne che, oltre a prostituirsi, inducevano altre ragazze a vendere il proprio corpo per denaro. L'indagine, coordinata dalla Procura di Trento, ha accertato che l'associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento delle ragazze operava anche in altre regioni italiane.

L'operazione è scaturita da una minuziosa indagine investigativa iniziata nel febbraio 2011 dai carabinieri di Trento coordinati dal sostituto procuratore Davde Ognibene e conclusasi nel mese di maggio, ha impiegato quasi 100 uomini del comando provinciale. Grazie a queste indagini è stata accertata una ben organizzata associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione, messa in piedi dagli arrestati maschi, i quali, nella maggior parte dei casi sfruttavano anche le rispettive mogli e compagne.

Le indagini hanno anche permesso di accertare che gli arrestati maschi facevano abitualmente prostituire le ragazze coinvolte in strada, prevalentemente nel periodo estivo, sia in appartamento e, in alcuni casi, negli stessi appartamenti nei quali essi stessi abitavano.

E' stato inoltre accertato che le ragazze avevano allacciato una fitta rete di conoscenze in ambito nazionale, dimostrando di poter disporre anche di appartamenti in Puglia, Lombardia, Calabria e Campania, regioni in cui si recavano nel momento in cui la piazza trentina risultava essere satura.

I due italiani arrestati invece avevano il compito di fornire alle ragazze una qualificata consulenza telematica, provvedendo alla redazione e all'inserimento di annunci su specifici siti della rete, rendendoli il più seducente possibile, nonchè provvedendo al rinnovo delle inserzioni stesse, se scadute.

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento