rotate-mobile
Casa

Pulizie di primavera: consigli per farle senza stress e fatica

La guida stanza per stanza

Con l'arrivo della primavera si sente anche la necessità di riorganizzare e rinfrescare la casa. Col giusto metodo e la giusta organizzazione si potrà avere un appartamento pulito, ordinato e profumato senza stress. Con il cambio di stagione si notano i vetri impolverati, le tende da lavare, manutenzioni varie, un carico di lavoro non indifferente. Sopravvivere a tutto questo, però, è possibile, se si fa in modo razionale. 

L'errore più frequente è procedere in maniera generalizzata: non bisogna mai lavorare conteporaneamente in più ambienti. Il rischio, infatti, è di essere presi dallo sconforto e non vedere mai il risultato dei nostri sforzi.

Innanzitutto è importante procedere una camera alla volta, cercando di iniziare e finire in una sola giornata. Prima le cose indispensabili e quelle più laboriose, poi le finiture.  

Fondamentale quindi procedere sempre dall'alto verso il basso: smontare subito le tende e metterle in lavatrice; spolverare lampadari e applique; occhio a vetri, infissi e persiane; pulire le superfici verticali, man mano andando verso il basso; solo in ultimo tappeti e pavimenti 

Cucina

Svuotare, pulire, riordinare i pensili, uno alla volta e mai tutti assieme. Una miscela di acqua, aceto bianco e qualche goccia di olio essenziale darà subito un'aria fresca e profumata all'ambiente. Gettate gli alimenti scaduti. Verificate la presenza di eventuali animaletti.

Acqua e aceto sono ideali anche per frigo e freezer. Per il forno resterete sorpresi dagli effetti di una soluzione di acqua calda, bicarbonato, sapone di Marsiglia e olio essenziale di limone.

Bagno

Smontare e lavare le tende, copresa quella della doccia. Pulire i cassetti all'interno. Attenzione alla presenza di eventuali muffe, che andranno rimosse con prodotti specifici e l'aiuto di un vecchio spazzolino. Se troppo usurati, cambiate i tappetini. Asciugamani e accappatoi nuovi daranno un tocco di freschezza e novità  

Soggiorno

Attenzione alla polvere che si accumula tra libri, ninnoli e in particolare il retro di quadri e specchi. 

Il divano andrà lavat con un detergente neutro, se in pelle, oppure sfoderato. Cambiare la copertura renderà diversa e più fresca la camera. Se invece il divano non è sfoderabile, si può utilizzare la scopa a vapore o procedere con la pulizia a secco: basta spargere un po' di bicarbonato leggermente inumidito, lasciarlo agire sulla superficie per un paio di ore e quindi rimuoverlo con l‘aspirapolvere.

Non dimenticate di pulire caloriferi o split.

Camera da letto

Tende e pulizia delle finestre hanno la priorità. Toccherà quindi agli armadi: le cose sporche in lavatrice o lavanderia, le cose pulite negli appositi contenitori o buste, liberandoci di tutto quello che non piace più o non serve.  

Un attenzione a parte meritano i materassi, che andrebbero puliti regolarmente con l'aspirapolvere per evitare il proliferare di acari e l'accumulo di polvere.

i prodotti ed elettrodomestici

Sì ai panni in microfibra. I bastoni telescopici sono ideali per arrivare nei punti più alti senza necessità di usare scabelli e scaletti. Fondamentale l' aspirapolvere e la lavapavimenti. I prodotti biologici senza necessità di risciacquo consentono di salvare sia l'ambiente che il nostro tempo oltre che, spesso, anche il portafogli. Attenzione ad angoli e bordi dei mobili, dove lo sporco si accumula: un pennello a setole morbide porterà via tutta la polvere e, all'occorrenza, consentirà anche di passare il detergente.  

Prodotti online

Aspirapolvere a traino senza sacco

Scopa a vapore 

Lavapavimenti

Aspirapolvere materasso

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pulizie di primavera: consigli per farle senza stress e fatica

TrentoToday è in caricamento