rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Casa

Caldaie e termosifoni, i consigli utili su accensione e risparmio

Il presidente degli impiantisti termoidraulici Iuri Iorio: “Errato chiudere i radiatori nelle stanze non frequentate. Per il risparmio in bolletta è bene avere una gestione graduale del calore”

Il freddo si è fatto sentire in tutto il paese, in Trentino Alto Adige è arrivata anche la neve. In alcuni paesi la colonnina di mercurio ha già segnato temperature sotto lo zero. Caldaie e termosifoni sono entrate in azione già da qualche tempo, ma fino al 2022 saranno chiamati a fare il loro lavoro ogni giorno per garantire una buona temperatura nelle case e nelle strutture. Alcuni consigli pratici per l’accensione sono stati ricordati dal presidente di Cna Shv Impiantisti termoidraulici, Iuri Iorio. 

“Una buona prassi - afferma Iorio - è quella di spurgare l’impianto per togliere le bolle d’aria che solitamente si creano all’interno dei circuiti dei radiatori con lo sbalzo di temperature tra la stagione estiva e quella invernale. Per avere un impianto sicuro ed efficiente è importante poi sottoporlo annualmente a manutenzione da parte di un tecnico abilitato”. 

In vista degli alti costi previsti quest’anno per energia e gas, il presidente di Cna Shv Impiantisti termoidraulici spiega come risparmiare sulla bolletta: “È errato i chiudere i radiatori nelle stanze non frequentate. Per questo le direttive europee prevedono l’installazione delle valvole termostatiche che non chiudono del tutto il radiatore e per avere una gestione graduale del calore. Le temperature, anche per legge, non devono essere superiori ai 21 gradi di giorno e i 17/18 gradi di notte. Con le valvole termostatiche, se l’impianto ha una buona manutenzione, si possono abbattere notevolmente i costi della bolletta”.

Infine un consiglio da tenere a mente quando la stagione fredda sarà conclusa: “A fine stagione molti cittadini posizionano la valvola termostatica sul numero 0 e, così facendo, con l’aumento progressivo delle temperature, si causa un blocco dell’otturatore. Ogni anno in autunno contiamo decine di interventi per questo problema. Il consiglio, finito l’inverno, è quello di posizione la valvola sul numero 5”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caldaie e termosifoni, i consigli utili su accensione e risparmio

TrentoToday è in caricamento