rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Salute

Un novembre azzurro con "Lilt for men"

In tutto il mondo è novembre il mese dedicato a questo tema, grazie soprattutto al movimento del Movember (dalle parole Moustache = baffi e November)

La prevenzione non si ferma mai e Lilt Associazione Provinciale di Trento dedica il mese di novembre alla Campagna di sensibilizzazione sui tumori maschili, cancro alla prostata e ai testicoli. Seppur lentamente, negli ultimi anni sta diventando più semplice trattare apertamente di temi come questi e allo stesso tempo cresce il numero di uomini che si avvicinano a Lilt per chiedere visite e consulenze.  

L’obiettivo è che questa tendenza positiva diventi normalità. Per favorirla LILT propone a novembre dei momenti di incontro e confronto con gli specialisti: visite urologiche alla prostata per chi ha più di 50 anni, ai testicoli per chi ha tra i 20 e i 50 anni e consulenze per chi vuole capire come riconoscere segnali d’allarme e casi di familiarità. 

Che prevenzione e diagnosi precoce possono fare la differenza lo confermano anche i numeri. Il cancro alla prostata è diventato negli ultimi dieci anni il tumore più frequente nella popolazione maschile dei Paesi occidentali (nel 2020 il 19% di tutti i tumori maschili in Italia) e alla base di questo dato c’è soprattutto un’aumentata possibilità di diagnosticare la malattia con gli screening precoci. Il tumore al testicolo è invece meno frequente: nel 2020 sono state stimate 2300 nuove diagnosi. È importante però che i giovani si sottopongano a visite e controlli, perché la cura del tumore al testicolo porta alla sua guarigione nel 99% dei casi se la malattia è ai primi stadi clinici e nel 75-80% dei casi anche se nelle forme avanzate. La sopravvivenza al tumore alla prostata si attesta al 91% circa (AIOM 2021).

“Non dobbiamo stancarci di ricordare, anche agli uomini, di seguire le regole della prevenzione, quindi no fumo e alcol, sì sana alimentazione e attività fisica; e dobbiamo spingerli a preoccuparsi della propria salute seguendo controlli e screening” ribadisce il Presidente LILT, dottor Mario Cristofolini. Nelle attività di assistenza ai pazienti oncologici LILT propone anche il servizio di ginnastica pelvica per la rieducazione dopo l’operazione chirurgica alla prostata. Incontri molto utili, ma purtroppo ancora poco conosciuti, che aiutano la riabilitazione della muscolatura e possono consentire di gestire spiacevoli conseguenze dell’intervento e tornare ad una buona qualità della vita.

Il messaggio di “LILT for Men - Percorso Azzurro” si diffonderà anche in molti Comuni trentini che accenderanno le luci azzurre dopo aver illuminato monumenti e palazzi di rosa nel mese di ottobre. Significativo anche il sostegno da parte degli esercenti della Valle di Sole che si sono impegnati ad allestire le vetrine a tema per aiutare LILT nella sensibilizzazione e nella raccolta fondi.

In tutto il mondo è novembre il mese dedicato a questo tema, grazie soprattutto al movimento del Movember (dalle parole Moustache = baffi e November). Proprio all’interno di questo si inserisce “LILT for Men - Percorso Azzurro” perché gli uomini – giovani e adulti – vivano consapevolmente il presente e il futuro della propria salute.

Il servizio viene proposto a Trento, solo su appuntamento tel. 0461 922733, info@lilttrento.it – e nelle Delegazioni LILT in provincia, www.lilttrento.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un novembre azzurro con "Lilt for men"

TrentoToday è in caricamento