Economia, i prodotti Felicetti crescono dell'8%

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrentoToday

Da gennaio ad agosto di quest'anno il fatturato del Pastificio Felicetti è salito dell'6% rispetto allo stesso periodo del 2013. Un balzo in avanti dovuto ad aumenti sia in Italia che all'estero dove l'azienda di Predazzo esporta il 70% della sua produzione. Felicetti, presente oltre confine soprattutto in Germania, Regno Unito, Austria, Danimarca, Giappone e Stati Uniti oltre all'intera Europa, Australia e Sudamerica sta trattando una partnership per entrare in una grande catena del Gdo in Sudafrica ma è tutto l'estero a conoscere un grande fermento ad iniziare dai piatti pronti che hanno dato esiti positivi nonostantevengano prodotti per terzi. " Da maggio, da quando è in funzione il nuovo magazzino integrato al pastificio", dice Riccardo Felicetti, amministratore delegato dell'azienda trentina, " tutto è diventato più facile, più accellerato. Questo investimento che va a completare ulteriori investimenti passati, consente di concentrare sotto lo stesso tetto tutte le attività di stoccaggio e pciking che precedentemente erano delocalizzate con un risparmio in trasferimenti merci calcolato in circa centomila km/anno" Il Pastificio Felicetti che ha chiuso il 2012 con un fatturato di 28,276 milioni di euro toccherà a fine anno i 29 milioni. .

I più letti
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento