rotate-mobile
Il premio internazionale / Vermiglio

Water Music Festival, il consorzio Pontedilegno-Tonale trionfa all’Ilda Awards

“Il mistero dell’acqua perduta”, presentato al Water Music Festival nel 2021, è valsa al Consorzio il primo posto nella categoria “Laser show con effetti aggiuntivi/Multimedia”

La sequenza di giochi di acqua e luce dello spettacolo “Il mistero dell’acqua perduta”, presentato al Water Music Festival nel 2021, è valsa al Consorzio il primo posto nella categoria “Laser show con effetti aggiuntivi/Multimedia”: un riconoscimento condiviso con l’azienda Laser Entertainment, che ha curato la realizzazione

Lo schermo ad acqua, le fontane danzanti e gli spettacoli di luce avevano sbalordito il pubblico del Water Music Festival, ma non solo.  I giudici dell’Ilda Awards, il concorso annuale indetto dalla International Laser Display Association, la principale organizzazione mondiale dedicata a promuovere l'uso dei display laser nei settori dell'arte, dell'intrattenimento, dell'educazione e dello spettacolo, che hanno assegnato il primo premio nella categoria "Laser show con effetti aggiuntivi/Multimedia" al consorzio Pontedilegno-Tonale per l’ideazione del progetto dello show "Il mistero dell’acqua perduta", andato in scena nell’estate 2021 durante appunto il Water Music Festival, e all’azienda Laser Entertainment che l’ha realizzato.

"Quando si riceve un riconoscimento internazionale la soddisfazione non può che essere immensa. La forza di questo progetto risiede soprattutto nel messaggio trasmesso che è stato compreso appieno, prima dal pubblico e poi dalla giuria dell’Ilda Awards. Eravamo convinti del valore e del potenziale impatto, anche sociale, della nostra idea. Laser Entertainment ha avuto il merito di darle la miglior forma possibile. Insieme abbiamo instaurato una collaborazione costruttiva e proficua che ha portato ad un risultato sensazionale", commenta Michele Bertolini, direttore del consorzio Pontedilegno-Tonale.

La sequenza di colori e giochi di acqua e luce, proiettati nell’incantevole scenario del lago Valbione a Ponte di Legno, ha fatto da prologo al racconto della favola "Il mistero dell’acqua perduta" da parte degli alunni della classe terza della scuola primaria di Temù. Sono stati proprio loro, i giovani studenti, a scriverla, con l’intento di sensibilizzare sull'importanza di adottare comportamenti corretti per preservare i ghiacciai, ridurre l'impatto dei cambiamenti climatici e preservare il bene più prezioso: l'acqua. La storia era risultata vincitrice del contest riservato alle scuole primarie del comprensorio Pontedilegno-Tonale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Water Music Festival, il consorzio Pontedilegno-Tonale trionfa all’Ilda Awards

TrentoToday è in caricamento