Attualità

Aperte le domande per il voucher dello sport

Le famiglie possono presentare domanda fino al 30 giugno 2021. Pubblicato l’elenco delle Associazioni sportive che hanno aderito al progetto.

Sono 122 le associazioni sportive trentine che hanno detto “sì” al progetto. Ora le famiglie hanno tempo fino al 30 giugno 2021 per fare domanda per il voucher sportivo. Si tratta di una misura ideata dalla Provincia autonoma di Trento per avvicinare alla pratica dello sport anche i bambini e i ragazzi minorenni di famiglie in possesso di determinati requisiti che, diversamente, non sarebbero in grado di sostenere questo onere. Destinatari dei contributi sono le famiglie numerose beneficiarie della quota B1) e le famiglie beneficiarie della quota A) dell'Assegno unico provinciale. Sul sito dell’Agenzia provinciale per la famiglia è stato pubblicato l’elenco delle Associazioni sportive che hanno aderito al progetto; il voucher viene infatti riconosciuto esclusivamente per la frequenza di percorsi sportivi presso le Associazioni aderenti.

Lo sport non è solo attività motoria ma rappresenta un’esperienza di crescita sul piano personale e fisico tra le più importanti per il corretto sviluppo di bambini e ragazzi. Gli oneri di queste attività sono a volte insostenibili per le famiglie che, seppur a malincuore, devono optare per l’abbandono della pratica sportiva. L’ Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili ha risposto a queste istanze con uno strumento innovativo, il “voucher sportivo”, che consiste in un contributo economico per aiutare le famiglie a sostenere questi costi. I nuclei familiari interessati a richiedere il voucher devono presentare domanda alle Comunità di valle/Comuni di appartenenza nel periodo compreso tra il 1° aprile 2021 e il 30 giugno 2021. Possono presentare domanda di contributo le famiglie con figli di età compresa tra gli 8 anni compiuti ed i 18 anni non compiuti al momento della presentazione della domanda. Il contributo riguarda la stagione sportiva 2021/2022.

122 Associazioni sportive hanno aderito al progetto e offrono un ventaglio ampio ed eterogeneo di attività sportive, tra cui: nuoto, basket, pallavolo, judo, hockey, tennis, ciclismo, sci, danza, arti orientali, ginnastica artistica, fitness, pattinaggio su ghiaccio, ecc. Di queste 122 Associazioni sportive, 21 sono già in possesso del marchio “Family in Trentino” mentre le altre si sono impegnate, nell’arco di due 2 anni dalla data dell’adesione al progetto, a ottenere tale certificazione a garanzia di coerenza con le politiche familiari proposte dall’Agenzia per la famiglia. Con la certificazione “Family in Trentino”, le Associazioni hanno scelto infatti di investire nella funzione educativa e socializzante dell’attività sportiva proposta, mettendo in campo servizi concreti a favore delle famiglie e rispettando determinati standard di qualità familiare con particolare attenzione verso i nuclei familiari numerosi, i nuclei familiari monoparentali e laddove sono presenti situazioni di disagio. La lista delle Associazioni aderenti al progetto è stata pubblicata sul sito dedicato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aperte le domande per il voucher dello sport

TrentoToday è in caricamento