rotate-mobile
L'esperienza

Volontari trentini in crociera: il premio per chi si dona all'altro

Paccher: "Ci è parso importante fare sentire a queste persone la vicinanza ed il ringraziamento delle istituzioni per il loro impegno"

Una crociera per premiare e fortificare i legami tra volontari trentini. Questi i principali obiettivi dell'esperienza che sta terminando a fine novembre e che ha visto la partecipazione di oltre duecento persone del volontariato trentino.

L’annuale crociera vede infatti protagonisti proprio le donne e gli uomini che si spendono ogni giorno con disponibilità a favore della comunità. Una crociera che è un modo per rinsaldare le  conoscenze tra i volontari e un’occasione per ringraziare gli operatori dei diversi corpi.

Paccher ringrazia i volontari trentini

"Si tratta della quarta edizione di un appuntamento che vede a bordo della nave Costa Firenze esponenti di diverse organizzazioni della Valsugana e della Valle di Non, oltre 200 volontari, appartenenti a vigili del fuoco, soccorso alpino, Croce rossa, Croce bianca, Aido, donatori del sangue" osserva il vicepresidente del Consiglio regionale Roberto Paccher, a bordo in rappresentanza delle istituzioni trentine insieme al collega presidente dell’analoga istituzione provinciale, Walter Kaswalder.

Una crociera partita da Genova con destinazione Barcellona, passando per Marsiglia: "Ci è parso importante fare sentire a queste persone la vicinanza ed il ringraziamento delle istituzioni per il loro impegno. Lo abbiamo fatto con una cerimonia ospitata nel salone delle feste della Costa Firenze, un appuntamento cui non è voluto mancare nemmeno il comandante della nave" conclude Paccher.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volontari trentini in crociera: il premio per chi si dona all'altro

TrentoToday è in caricamento