rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Il riconoscimento

Volksbank tra le cento aziende più attente al clima, al sesto posto tra le banche

È tra le realtà più impegnate nella riduzione delle emissioni di anidride carbonica. Le azioni intraprese: efficientamento energetico, mobilità green, utilizzo di energia da fonti rinnovabili e riforestazione

Efficientamento energetico, mobilità sostenibile, progetti di riforestazione: Volksbank vede ulteriormente premiato il proprio impegno trasversale e a lungo termine sulla sostenibilità. La banca ha ricevuto il sigillo delle “Aziende più attente al clima 2023”, nell’ambito dell’indagine condotta da Pianeta 2030 del Corriere della Sera e dalla piattaforma tedesca Statista, relativa alle aziende italiane con la maggiore capacità di riduzione delle emissioni di Co2 in relazione al fatturato.

In un elenco di 130 realtà imprenditoriali virtuose, Volksbank compare al 6° posto nella classifica dedicata alle banche italiane, superando tutti i più grandi istituti di credito e classificandosi come prima banca regionale focalizzata sul Triveneto. Obiettivo della ricerca è identificare le aziende che nell’arco temporale 2019-2021 sono state in grado di ridurre le proprie emissioni di Co2 aumentando i ricavi.

L’impegno di Volksbank

Volksbank ha intrapreso un lungo percorso nell’ambito della sostenibilità, sancito nel piano industriale “Sustainable 2023” e poi tradotto in iniziative concrete per il territorio del Nord Est e per il tessuto economico e sociale. Sul fronte della riduzione delle emissioni di Co2, la banca, dopo una prima fase di misurazione delle emissioni, attua azioni concrete per ridurle e catturarle.

Le azioni includono: efficientamento energetico tramite un progetto che coinvolge tutte le 160 filiali e la sede di Bolzano, volto a ridurre sensibilmente ed ottimizzare i consumi energetici; mobilità green con il rinnovo del parco auto e, di recente, la delibera del piano spostamenti casa-lavoro per promuovere ed incentivare la mobilità sostenibile dei collaboratori; fornitura di elettricità, con l'impegno ad acquistare energia elettrica da fonti rinnovabili esclusivamente del territorio; riforestazione, tramite la realizzazione del Bosco Moranzani (novembre 2022), "la foresta accessibile di Volksbank", che è anche il primo bosco in Italia progettato per essere accessibile ed inclusivo.

«La sostenibilità - commenta Alberto Naef, direttore generale di Volksbank - è uno dei valori cardine che guidano le nostre scelte strategiche perché coinvolge diversi ambiti di attività della banca, dai finanziamenti, alla gestione dell’azienda, fino ad arrivare agli investimenti ed ai prodotti transazionali. Come banca regionale fortemente radicata su di un territorio con forte attenzione all’ambiente, abbiamo una grande responsabilità sociale verso il tessuto imprenditoriale, i clienti e le famiglie del Nord Est. Anche in futuro, il nostro impegno sarà quello di continuare ad essere da esempio e da volano per supportare le comunità ad uno sviluppo sostenibile. Il sigillo che ci è stato conferito dimostra la bontà e l’efficacia del nostro operato, indirizzato con un piano pluriennale verso la neutralità carbonica».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volksbank tra le cento aziende più attente al clima, al sesto posto tra le banche

TrentoToday è in caricamento