Attualità Arco

Quarant'anni a servizio della comunità: consegnate ad Arco le benemerenze per i vigili del fuoco volontari

Giornata di festa per il corpo del distretto Alto Garda e Ledro. Cinque pompieri ottengono il 'diploma fiamma oro'

Immagine di repertorio

Giornata di festa al Casinò di Arco per l'Unione dei corpi vigili del fuoco volontari del distretto alto Garda e Ledro, in occasione della consegna delle benemerenze per anzianità di servizio ai volontari del corpo.

vvf arco benemerenze-2

Per l'occasione erano presenti gran parte dei sindaci della comunità di valle, il commissario della comunità di valle Morandi, l'assessore provinciale Achille Spinelli, i due vicepresidenti della federazione provinciale dei vigili del fuoco Luigi Maturi e Daniele Postal oltre al viceispettore distrettuale Massimo Mazzardi.

Sono stati 58 i vigili del fuoco cui è stata riconosciuta la benemerenza per anzianità di servizio: tra questo, cinque hanno ottenuto il 'diploma fiamma oro', il riconoscimento per i quarant'anni nel corpo dei pompieri. Riconoscimento speciale anche per il comandante del corpo di Drena, Walter Rosà, alla luce dei suoi 10 anni da comandante.

Ad introdurre la giornata è stato l'intervento dell'ispettore distrettuale Marco Menegatti, che ha relazionato sull'organico e gli interventi compiuti nel distretto: "Quest'anno possiamo contare un totale di 457 vigili che ricoprendo vari gradi e ruoli fanno parte dei Corpi del nostro distretto. Mi preme evidenziare come tutte queste persone dedicano molto del loro tempo per la tutela delle nostre comunita?" evidenzia Menegatti. Sono 285 i vigili in servizio attivo, 35 vigili di complemento, 47 membri onorari, 14 vigili sostenitori e 76 vigili allievi, anche se nel corso del 2020/21 l’attivita? degli allievi e? stata notevolmente ridotta, e le manovre quasi azzerate.

In compenso, il numero degli interventi dal 2020 ad oggi, nonostante il lock-down, ha avuto un sensibile aumento. "Ci siamo messi a disposizione per la consegna casa per casa - ricorda Menegatti -, delle mascherine e dei buoni spesa erogati dai comuni di Riva ed Arco, per il presidio dei centri per i tamponi, abbiamo collaborato per l’allestimento del centro vaccini presso il piazzale Arcese. Oltre a questo ci sono comunque stati interventi importanti a seguito di condizioni meteo avverse, come le piene della Sarca, le recenti trombe d'aria che hanno causato scoperchiamento di molte coperture e abbattimento di alberi in tutta la zona del Basso Sarca, e l'anomala nevicata dello scorso inverno".

Impossibile dimenticare poi il supporto ai vigili del fuoco della Sicilia a sostegno della protezione civile locale nella lotta contro gli incendi boschivi: dal 1° al 18 agosto 2021 circa 30 i vigili provenienti dal distretto che si sono avvicendati per coprire l’intero periodo. Gli interventi, dai 2717 del 2019, sono aumentati a 3265 nel 2020 per un totale di circa 30.225,9 ore/uomo. Nel 2021, da inizio anno fino ad ora, sono 1974.

"Sono fortunatamente ancora in calo gli interventi di incendio camino, frutto, probabilmente, di un’attivita? di prevenzione, informazione e sensibilizzazione. In forte calo anche gli interventi di incendio boschivo nel nostro territorio" evidenzia Menegatti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quarant'anni a servizio della comunità: consegnate ad Arco le benemerenze per i vigili del fuoco volontari

TrentoToday è in caricamento