Attualità Centro storico / Via del Suffragio

Via Suffragio, da lunedì partono le limitazioni per ridurre il traffico

Il sindaco Ianeselli incontra i residenti: "Per una città che vada oltre l'auto". Ecco tutte le novità

Partirà da lunedì 19 luglio, e durerà per tre mesi, la sperimentazione delle nuove limitazioni previste dal Comune per ridurre il traffico di auto e mezzi in via del Suffragio, una delle strade centrali della città.

A tal proposito, nella mattinata di sabato il sindaco di Trento Franco Ianeselli ha incontrato i residenti nel giardino di San Marco per presentare il progetto di riqualificazione della via. Presenti anche il vicesindaco Roberto Stanchina, il presidente della Circoscrizione Centro storico Piedicastello, Claudio Geat, il consigliere circoscrizionale Federico Zappini e il presidente di Trentino Mobilità, Cristiano Mosca.

La scelta adottata “si inserisce nell’idea di una città che va progressivamente oltre l’auto - dice il sindaco Ianeselli - e che punta a valorizzare la bellezza di una via oggi occupata da una fila di parcheggi. La sperimentazione proposta, introdotta anche grazie all’alternativa della possibilità di utilizzo del vicino Autosilo, servirà per valutare l’impatto delle modifiche alla viabilità ed eventualmente aggiustare il tiro”.

Di fronte alle perplessità espresse dai partecipanti, in particolare con riferimento ai limiti orari per il transito per le operazioni di carico e scarico, l’Amministrazione comunale valuterà nei prossimi giorni con gli uffici competenti la possibilità di una rimodulazione degli stessi.

È stato assicurato anche l’impegno a verificare la fattibilità di un accordo tra pubblico e privato per la sistemazione e riqualificazione dei portici, mentre rimane costante, come per il resto della città, l’attenzione al bilanciamento delle diverse esigenze nella regolamentazione delle attività di animazione del centro storico in orario serale.

Secondo i dati riportati dal Comune, attualmente i residenti in via Suffragio sono 214. Sulla via sono presenti 30 stalli per residenti e autorizzati, 2 stalli per disabili e 2 stalli destinati alle operazioni di carico/scarico. I residenti hanno a disposizione 71 permessi di sosta su strada e 21 abbonamenti presso l’Autosilo di via Petrarca.

Cosa prevede la sperimentazione

A partire da lunedì 19 luglio quindi, per un periodo sperimentale di tre mesi, verranno istituite le seguenti misure:

  • nella fascia oraria 0.00-17.00 l’accesso rimane invariato ma senza la possibilità di sosta ad esclusione delle operazioni di carico e scarico (15 minuti);
  • chiusura della via nella fascia oraria 17.00-24.00, eccetto necessità di emergenza e soccorso;
  • rimozione degli stalli sosta, aumento degli stalli per carico/scarico e mantenimento degli stalli di sosta per disabili.

Contemporaneamente viene istituito il doppio senso ciclabile lungo tutta la via, verrà rivista la disposizione dell’arredo urbano per migliorare l’aspetto e il decoro della strada e verranno rimosse le scritte e i graffiti dagli edifici. I residenti dotati di contrassegno per la sosta su strada potranno sostare sulle altre vie della Ztl e in prima corona. Per i residenti è possibile inoltre sottoscrivere con Trentino Mobilità, semplicemente recandosi alla cassa dell’Autosilo di via Petrarca e presentando il proprio contrassegno, abbonamenti mensili per il primo o secondo veicolo, senza rinunciare al contrassegno su strada, alle seguenti tariffe:

  • abbonamento mensile completo residenti (0-24): 40 euro per la prima auto, 50 euro per la seconda auto a fronte della tariffa ordinaria di 95 euro;
  • abbonamento completo residenti terrazza (0-24): 20 euro per la prima auto, 30 euro seconda auto;
  • abbonamento notturno residenti (lun-ven 18-8, sab-dom e festivi 0-24): 15 euro a fronte della tariffa ordinaria di 32 euro.

In alternativa, a fronte della rinuncia del contrassegno per la sosta su strada, per i residenti è possibile sottoscrivere un abbonamento annuale a tariffa agevolata all’Autosilo Buonconsiglio alle seguenti tariffe:

  • completo residenti (0-24, 365 giorni): 400 euro per la prima auto, 500 euro per la seconda auto anziché 950 euro;
  • completo residenti terrazza (0-24, 365 giorni): 200 euro per la prima auto, 300 euro seconda auto;
  • notturno residenti (lunedì-venerdì 18-8, sabato-domenica e festivi 0-24): 150 euro anziché 320 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Suffragio, da lunedì partono le limitazioni per ridurre il traffico

TrentoToday è in caricamento