menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavori di riqualificazione in via San Martino, ma non sarà pedonale

Lavori al via in autunno per 450mila euro. Niente ciclopedonale, ma saranno comunque rimossi 19 stalli auto

Non sarà pedonale, come il tratto sud chiuso al traffico anni fa, ma il nuovo volto del tratto nord di via San Martino sarà sicuramente più vivibile e più bello. L'intervento di riqualificazione sta per partire. "Qualche scelta coraggiosa è stata fatta: saranno infatti eliminati 19 stalli auto" spiega il sindaco di Trento Franco Ianeselli in conferenza stampa post-Giunta, affrettandosi però a precisare che "non possiamo parlare di completa pedonalizzazione".

Al progetto di rigenerazione di via San Martino hanno dato il loro contributo anche i residenti. In particolare lo studio Raro, con sede proprio in via San Martino, nella logica del "prendersi cura" del luogo in cui si vive, ha collaborato al progetto esecutivo con una ricerca storica che il servizio Opere di urbanizzazione primaria ha ritenuto particolarmente interessante. "Si tratta di un progetto di rigenerazione urbana che si raccorda con quello già completato. La riqualificazione del primo tratto di via San Martino ha avuto ricadute molto positive grazie anche alla pedonalizzazione, che ha davvero fatto la differenza", ha concluso Ianeselli.

Ecco come sarà via San Martino nord: la nota del Comune

Ecco in dettaglio i contenuti del progetto che interessa il tratto compreso tra Largo Nazario Sauro e via Torre d'Augusto:

  • lungo gli edifici a est e a ovest della via di San Martino saranno realizzati due marciapiedi e centralmente una corsia veicolare- ciclabile di larghezza costante di 4 metri
  • il tratto centrale (veicoli/ciclabile) sarà delimitato visivamente da due cordoni in porfido dello spessore di 15 centimetri
  • la pavimentazione esistente sarà scarificata e sostituita con una pavimentazione di pregio in cubetti di porfido lungo i percorsi pedonali e sulla sede carrabile
  • i marciapiedi risulteranno alla stessa quota rispetto alla zona destinata al transito veicolare e ciclabile
  • si provvederà alla posa di piastre in porfido a raccordo con le quote esistenti di Largo Nazario Sauro e di via Torre d'Augusto
  • i materiali previsti si integrano con i recenti lavori sul tratto sud di via San Martino.

Nell’intervento è compreso il rifacimento dei sottoservizi, in particolare acquedotto, rete elettrica e telefonica, il tutto a cura degli enti erogatori. E' previsto inoltre il rifacimento del collettore delle acque bianche con la posa di nuova tubazione in polipropilene e del collettore delle acque nere. L'intervento di riqualificazione, che costa complessivamente 450 mila euro, inizierà nell'autunno e avrà una durata di 180 giorni. Il progetto è a cura dell'ufficio Opere stradali del servizio Opere di urbanizzazione primaria. Il progettista è il geometra Guido Zanotelli, il responsabile della sicurezza (tecnico esterno) il geometra Gianluca Amoroso, la perizia geologica è a cura del geologo Alberto Pisoni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento