Vespa samurai contro cimice asiatica: rilascio in 20 campagne trentine

Via libera ai "lanci" di vespa samurai a metà giugno, per contrastare la diffusione della cimice

La vespa samurai è pronta per pendere il volo e sfidare" la cimice asiatica: la Conferenza Stato-Regioni ha dato il via libera all'introduzione dell'insetto, antagonista naturale della cimice, in 20 luoghi individuati in Trentino. L'intera operazione, com'è noto, è gestita dalla Fondazione Edmund Mach, ente provinciale di ricerca e di servizio all'agricoltura.

I "lanci", questo il termine in gergo, saranno effettuati a partire dalla seconda metà di giugno. La vespa samurai si riproduce a spese dell'antagonista, deponendo le proprie uova all'interno di quelle della cimice. In questo modo ci si attende di limitare la diffusione della cimice asiatica, vero e proprio flagello per l'agricoltura, in particolare per i meleti. 

Prosegue, parallelamente, l'allevamento delle cimici asiatiche a scopo di studio: sono già 17.000 gli esemplari raccolti portati al centro di ricerca di San Michele all'Adige da agricoltori ed altri privati cittadini, a quali la Fondazione si era rivolta chiedendo di consegnare 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

Torna su
TrentoToday è in caricamento