rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Attualità Mattarello

Al lavoro una commissione sulla sicurezza per il concerto di Vasco Rossi

Allo studio le vie di fuga e l'ampiezza dell'area. La Pat: "Certi della riuscita dell'evento"

È partita l'imponente macchina della sicurezza in vista del concerto-evento di Vasco Rossi, in programma il 20 maggio a Trento. A poco meno di 5 mesi dal concerto che inaugurerà la Trentino Music Arena, sono ancora tante le questioni sul tavolo, a cominciare dalla realizzazione dello stesso sito che poi ospiterà l'evento, nella zona di San Vincenzo, a sud del capoluogo, su cui è al lavoro la Protezione civile.

Al lavoro un'apposita commissione che si dovrà occupare di approfondire ogni singolo aspetto per la riuscita dell'evento: si parte dal numero di persone attese. La stima per la capienza massima è di circa 120mila persone, al momento i biglietti venduti si assestano sui 95mila. Gli approfondimenti tecnici in corso si basano sull'ipotesi di piena capienza.

Intanto, fa sapere la Pat in una nota, la società organizzatrice del concerto sta formalizzando la domanda di autorizzazione, sulla quale la commissione provinciale di vigilanza attiverà tutte le verifiche del caso: da qui infine arriveranno tutte le garanzie necessarie per la riuscita dell'evento.

La commissione stessa si pronuncerà quindi in merito a questioni come l’ampiezza dell’area - si tratta di 27 ettari, da dividere tra persone e infrastrutture - la fruibilità della stessa, le vie di fuga. La provincia autonoma di Trento si dice certa che dall'istruttoria "emergeranno indicazioni che garantiranno una funzionale riuscita dell’evento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al lavoro una commissione sulla sicurezza per il concerto di Vasco Rossi

TrentoToday è in caricamento