Val Genova ancora parzialmente chiusa

Dopo la frana dell'11 agosto "permane una situazione di instabilità", scrive l'ente parco su Facebook. Le cascate del Nardis sono però raggiungibili

Ad una settimana dalla frana la strada della Val Genova è ancora parzialmente chiusa. Lo comunica il Parco Naturale Adamello Breta, che informa anche sull'andamento dei lavori al Rio Gabbiolo ed al Rio Cavallo dove l'11 agosto scorso un temporale eccezionale ha fatto rotolare a valle un "fiume" di massi che ha isolato per un pomeriggio decine di turisti.

"Permane una situazione di instabilità che non consente la totale riapertura - si legge nel post dell'ente parco su Facebook -. Per questo motivo rimangono valide le indicazioni di chiusura della strada, all'altezza del parcheggio di Malga Caret. Le disposizioni valgono anche per i possessori di DoloMeet Card e ParcoKey. Il servizio di noleggio svolge regolarmente la tratta da Ponte Maria a Caret.
Il personale del Parco continua ad operare sul posto per favorire la sosta dei veicoli nelle aree disponibili a Caret. Le Cascate Nardis sono raggiungibili senza difficoltà".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

Torna su
TrentoToday è in caricamento