Val di Sole, frutteti devastati da violenta grandinata

Le mele danneggiate (foto Facebook/Strada della Mela)

Una forte grandinata si è abbattuta in Val di Sole poco dopo le 20 di mercoledì 16 settembre 2020, danneggiando diversi frutteti, in particolare nelle zone di San Giacomo, Samoclevo, Terzolas, Cavizzana e Caldes.

La perturbazione che ha colpito e danneggiato le mele nei frutteti in Val di Sole, è durata circa 20 minuti e ha lasciato traccia del suo passagio con un tappeto di ghiaccio. Pare che questa ondata di maltempo abbia compromesso parte del raccolto dei frutteti colpiti, che sarebbe iniziata nelle prossime settimane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I danni stimati contano circa 150 frutteti che fanno capo alla cooperativa Consorzio Frutticoltori S. Apollonia. Solo a Caldes, la percentuale di raccolto colpito si attesta intorno all'80%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Barche e canoe non reclamate sul lago: il Comune di Levico mette tutto all'asta

  • Il Giro d'Italia 2020 arriva in Trentino: ecco le tappe

  • Coronavirus in Trentino: nuovo picco di contagi, 79 classi in quarantena e due pazienti in rianimazione

  • Il Comune ha deciso: niente Mercatini di Natale

  • Giro d'Italia a Trento: ecco quando e dove, attenzione alle strade chiuse

  • Fuga da Trento: questa volta la escape room è grande come tutto il centro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento