Sabato, 23 Ottobre 2021
Attualità

AstraZeneca, Speranza lo raccomanda solo agli over 60: cosa succede con il richiamo

La psicosi è già partita. Si registrano disdette nella somministrazione per il 10-20% in Regione, con punte del 25% in città

Dopo la scelta della Germania e la prima "sentenza" dell'Agenzia Europea, i governi - scrive Today - forse speravano che fossero gli esperti a togliere agli esecutivi le castagne dal fuoco. Vietando il vaccino o raccomandandolo solo per alcune categorie. In questo modo i ministri della Sanità europei avrebbero potuto adeguarsi al grido di "Ce lo chiede l'Europa". Invece non è andata così. "Non abbiamo ritenuto necessario raccomandare misure specifiche per ridurre il rischio", ha sentenziato la direttrice dell’Ema, Emer Cooke. Facendo sapere che "il rischio di mortalità a causa del Covid è molto più alto di quello conseguente agli effetti collaterali". Per questo l'Agenzia non ha posto nessun limite all’utilizzo del ribattezzato “Vaxzevria” per chi ha meno di 60 anni. E questa responsabilità hanno dovuto prendersela i governi. 

In Germania la commissione speciale per i vaccini Stiko ha deciso di consigliarlo sopra i 60 anni. In Gran Bretagna agli under 30 verrà offerta un'alternativa ad AstraZeneca. La Danimarca, come la Norvegia, ha prolungato la sospensione di AstraZeneca fino a metà aprile. E l'Italia, con il ministro della Salute Roberto Speranza, ha deciso di consigliare l’"uso preferenziale" del vaccino AstraZeneca per chi ha più di 60 anni, come suggerito dal coordinatore del Comitato tecnico scientifico Franco Locatelli. La psicosi, però, è già partita. Si registrano disdette nella somministrazione per il 10-20% in Regione, con punte del 25% in città.

In Trentino (il 10-15% rinuncia e attende l'arrivo di altri vaccini) e in Calabria, dove la quota di diffidenti ha raggiunto il 30%, soprattutto tra insegnanti e forze dell'ordine. In Puglia, Calabria e Sardegna ci sono aree dove il tasso di rinuncia tocca picchi del 40 per cento. Le ragioni le spiega Silvio Garattini, decano dei farmacologi italiani e presidente del Mario Negri, in un'intervista a Repubblica: "Questo vaccino è nato male. I primi pasticci li ha fatti l’azienda, con comunicati e altre prese di posizione discubili. Poi anche noi. Prima in Italia abbiamo detto che andava bene per gli under 55, poi prima abbiamo alzato la soglia e dopo l’abbiamo tolta. C’è stato un problema che ha portato al ritiro di un solo lotto, mentre tutti gli altri potevano continuare ad esssere usati, ma poche ore dopo la Germania ha sospeso l’uso gli siamo andati dietro. Non si crea fiducia nei cittadini con questa politica. E perdere fiducia in questo momento è pericoloso". Proprio per questo, chiosa l'esperto, "In questo modo chi ha meno di 60 anni non se lo farà somministrare di certo". 

Cosa succede con il vaccino AstraZeneca dopo la decisione dell'Ema

È difficile non ricordare che all'inizio di questa storia l'Aifa aveva raccomandato di non somministrare il vaccino AstraZeneca agli anziani perché non c'erano ricerche che ne garantivano la sicurezza per quella fascia di età. Qualche mese dopo il vaccino AstraZeneca viene raccomandato soltanto agli anziani da quelle stesse autorità che all'epoca lo volevano escludere. Non solo: il cortocircuito innescato dai problemi del siero farà sì che a giugno si porrà il problema di come vaccinare chi ha meno di sessanta anni. Fino ad oggi si pensava di utilizzare le 34 milioni di dosi di AstraZeneca in arrivo. Ora si dovrà fare altrimenti. A meno di clamorosi altri dietrofront. 

La peculiare forma di trombosi non è stata vista con i vaccini a Rna (Pfizer e Moderna). Si sono invece registrati 3 casi sospetti su 5 milioni di vaccini con Johnson&Johnson, che usa lo stesso metodo di AstraZeneca: il vettore virale a base di adenovirus.

Ma c'è chi, come Paolo Corradini, presidente della Società italiana di ematologia, ha fatto notare che l’aspirina ha effetti collaterali più frequenti. Per il virologo Andrea Crisanti rischia di più la trombosi chi prende un aereo. E il richiamo? L’Italia sembra orientata a dare ancora AstraZeneca a chi ha avuto la prima dose con questo vaccino, scrivono oggi i quotidiani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

AstraZeneca, Speranza lo raccomanda solo agli over 60: cosa succede con il richiamo

TrentoToday è in caricamento