menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gay Pride a Trento: c'è il patrocinio dell'Università

Anche l'Università di Trento ha deciso di appoggiare la manifestazione, dopo il dietro-front della Provincia

"L'Università degli Studi di Trento, presidio imprescindibile per la promozione della cultura e del pensiero critico nel nostro territorio, sceglie di schierarsi a fianco dei valori di libertà, uguaglianza e inclusione". Così gli organizzatori del Dolomiti Pride, che si terrà a Trento il prossimo 9 giugno, commentano la decisione del senato accademico di concedere il patrocinio alla manifestazione per i diritti di lesbiche, gay, bisessuali e transessuali (LGBT).

Dopo la negazione del patrocinio da parte della Provincia il Pride incassa dunque un altro immportante sostegno, oltre a quello del Comune di Trento e della provincia e del Comune di Bolzano. 

Il Senato accademico ha deciso di aderire alla richiesta dei rappresentanti degli studenti, "riconoscendo, nell'ambito dell'iniziativa, il patrocinio agli eventi di carattere scientifico e culturale mirati a promuovere una cultura di inclusione delle diversità e di contrasto agli stereotipi e alle discriminazioni".

"Il Senato accademico - si legge nella motivazione - ha valutato con attenzione il programma dell'iniziativa e la sua coerenza con le indicazioni del Regolamento generale di Ateneo che prevedono la concessione del patrocinio da parte del Rettore per il sostegno a iniziative di rilevanza scientifica e culturale".
   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Attualità

Il Trentino è in zona arancione, le precisazioni di Fugatti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento