Attualità San Giuseppe / Via Giuseppe Giusti

Università: Giurisprudenza riparte in aula, durante il lockdown 203 laureati a distanza

La prima a rompere gli indugi è la Facoltà di Giurisprudenza: i test di ammissione, però, saranno solo online

Lezioni universitarie in aula a settembre: la prima Facoltà a rompere gli indugi è quella di Giurisprudenza. La precedenza sarà data agli studenti del primo e del secondo anno e, "nessuno verrà lasciato indietro", come si legge in una nota: tutte le lezioni saranno anche online per dare modo a chi non potrà essere a Trento a settembre di seguire i corsi. 

Nel periodo di lockdown, che per l'Università di Trento non è ancora finito, i corsi a Giurisprudenza si sono svolti regolarmente online, così come gli esami e l'attività di divulgazione. "Alcune iniziative hanno decuplicato il tradizionale numero di partecipanti, e per quanto riguarda gli esami in certi casi si è registrato un miglioramento generale dei risultati di profitto" si legge nella nota. Sono state conferite ben 203 lauree a distanza. Sale lettura e biblioteche sono state riaperte, gli stage sono ripartiti e si attendono notizie per le mense.

"Tutto questo è stato possibile grazie allo sforzo congiunto dei docenti, degli studenti e dei loro rappresentanti, del personale tecnico e amministrativo della Facoltà e dell’Ateneo - spiega il comunicato -. I sacrifici sono valsi a valorizzare i ruoli e le competenze di ciascuno, arricchite da nuove pratiche di interazione. Il personale tecnico sta lavorando alacremente a un piano di rientro in sicurezza. La Facoltà è impegnata a perseguire il rientro degli studenti. Mentre i test di ammissione di agosto si svolgeranno a distanza, a settembre riprenderanno le lezioni in aula: sarà una ripresa attenta e graduale". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università: Giurisprudenza riparte in aula, durante il lockdown 203 laureati a distanza

TrentoToday è in caricamento