Attualità

Università di Trento, in 640 per il primo test d'ingresso a medicina

Oggi, per la prima volta a Trento, si è svolto il test d’ingresso nazionale per l’ammissione a Medicina e Chirurgia e a Odontoiatria e Protesi dentaria. In 450 hanno indicato l’Università di Trento come sede di prima scelta dove studiare Medicina e Chirurgia (360 di loro hanno sostenuto la prova a Trento Fiere, gli altri in altre città). 60  posti a disposizione.

Università di Trento: il primo test di medicina

Sono 640 i candidati e le candidate (426 donne e 214 uomini) che nella mattinata di mercoledì 3 settembre si sono presentati nella struttura dell’università di Trento a Trento Fiere Cte per sostenere il test d’ingresso nazionale valido per l’ammissione ai corsi di studio in Medicina e Chirurgia (654) e per quello in Odontoiatria e Protesi dentaria (21). 

Le sedi scelte

A indicare Trento come sede universitaria di prima scelta dove studiare medicina e chirurgia sono stati 360 candidati. Il corso è stato attivato per la prima volta dall’ateneo trentino in collaborazione con l’università di Verona dall’anno accademico 2020/2021. I posti disponibili sono 60. A loro si aggiungono altri 90 candidati che hanno messo l’università di Trento in cima alle loro preferenze e che hanno sostenuto il test in altre regioni. Gli altri 315 candidati che hanno svolto oggi il test d’ingresso a Trento hanno scelto invece altre sedi per frequentare i corsi: in considerazione dell’emergenza Covid-19 e della necessità di contenere gli spostamenti, infatti, ogni candidato è stato convocato per sostenere il test nella propria provincia di residenza (o in quella limitrofa), indipendentemente dalla sede universitaria scelta.

Controlli


Rigidi i controlli e le misure a tutela della sicurezza sanitaria: per evitare assembramenti metà dei candidati sono stati convocati alle 9.15, gli altri alle 10. Tutti con la dichiarazione di stato di salute da presentare all’ingresso insieme al documento di identità valido e alla lettera di convocazione. Le operazioni di triage in ingresso si sono svolte correttamente grazie anche alla collaborazione con la Protezione civile del Trentino e con il supporto del Polo delle professioni sanitarie. I candidati sono stati poi suddivisi in 13 settori (di cui uno attrezzato per disabilità e dsa) comunicati in anticipo sul portale UniTrento. Tutte le operazioni si sono svolte con regolarità e senza intoppi. Mascherine chirurgiche indossate per tutti i cento minuti di durata della prova selettiva e flaconcini e salviettine igienizzanti a disposizione su ogni postazione.

La prova unica 


La prova, unica a livello nazionale, comprendeva 12 quesiti di cultura generale, 10 di ragionamento logico, 18 di biologia, 12 di chimica, 8 di fisica e matematica.
Le graduatorie saranno pubblicate online sul sito https://www.universitaly.it/, il 29 settembre. Entro quattro giorni dalla pubblicazione della graduatoria chi ha superato la prova dovrà immatricolarsi sul portale dell’Università di Trento nella sezione Infostudenti o negli atenei scelta. I primi 60 studenti sono attesi per il via alle lezioni previsto per ottobre nella sede di Palazzo Consolati a Trento. 

© Riproduzione riservata

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università di Trento, in 640 per il primo test d'ingresso a medicina

TrentoToday è in caricamento