rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca

Ucraina, servono plasma, antibiotici e macchinari medici. Cosa farà la Pat

Alla Provincia è arrivata la richiesta della protezione civile nazionale per contribuire all’assistenza umanitaria al popolo ucraino

Mentre il mondo del volontariato lavora senza sosta per raccogliere indumenti, alimentari e farmaci, alla Provincia autonoma di Trento è arrivata la richiesta del capo dipartimento della protezione civile nazionale per contribuire all’assistenza umanitaria coordinata dall’Unione europea per aiutare il popolo ucraino.

“Abbiamo aderito alla richiesta di fornire aiuti sanitari - fa sapere il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti -. Raccoglieremo medicinali e sussidi da inviare agli ospedali e alle strutture sanitarie dell’Ucraina per fronteggiare la situazione di emergenza causata dalla guerra”.

Nel pomeriggio di lunedì 28 febbraio si terrà una riunione tecnica tra la commissione protezione civile della conferenza delle Regioni d’intesa con il dipartimento nazionale per verificare la disponibilità dei farmaci e dei materiali sanitari richiesti. Tra le necessità segnalate ci sono il plasma per le trasfusioni, garze sterili, antibiotici e macchinari medici.

Nel frattempo sono in corso le procedure per accogliere i profughi ucraini sul territorio trentino. Il primo gruppo di donne e bambini è arrivato ieri sera ed è stato preso in carico da Cinformi che ha predisposto l’alloggio in una delle sue strutture.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucraina, servono plasma, antibiotici e macchinari medici. Cosa farà la Pat

TrentoToday è in caricamento