rotate-mobile
Attualità

Ucraina, l'appello per la pace di Kaswalder, Mattei e Noggler

I tre presidenti: "Agli ucraini residenti nelle nostre due province vogliamo indirizzare un pensiero di vicinanza e solidarietà"

"L’attacco russo all’Ucraina riporta drammaticamente indietro le lancette della storia. Purtroppo si ricorre ancora alla forza e alle armi, a costo di vite umane e di una gravissima crisi internazionale, per risolvere questioni geopolitiche e di identità territoriale e di popolo. La scelta unilaterale di aggredire un Paese sovrano non può essere accettata, men che meno alle porte dell’Europa, che su ben altri valori e principi fonda la sua convivenza e la qualità di vita costruita dal 1948 ad oggi".

Ianeselli: "Non contano gli interessi in ballo, subito la pace"

Così il presidente del Consiglio provinciale di Trento Walter Kaswalder, la corrispettiva di Bolzano Rita Mattei e il presidente del Consiglio regionale Josef Noggler? si uniscono per condannare la guerra scatentata dal presidente russo Vladimir Putin. 

Mattei, Kaswalder e Noggler-2

"Subito corridoi umanitari con il Trentino per i civili in fuga"

"Vogliamo levare la voce delle nostre assemblee legislative - scrivono i tre presidenti - per invocare la fine di questa ingiustificata operazione militare e il ripristino del dialogo e del diritto internazionale. Agli ucraini residenti nelle nostre due province vogliamo indirizzare un pensiero di vicinanza e solidarietà"

?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucraina, l'appello per la pace di Kaswalder, Mattei e Noggler

TrentoToday è in caricamento