Attualità Centro storico / Piazza della Portella

Controlli anti-covid e degrado urbano: 19 multe e 4 "daspo" in 10 giorni

Il Nucleo civico ha allontanato tre persone che erano state ripetutamente segnalate in via Manci in stato di ubriachezza, altri controlli in piazza Dante e piazza Portela

Controlli anti-assembramenti non solo da parte dei carabinieri, che nei giorni scorsi hanno comminato multe da 400 euro a 18 persone in piazza Dante e sono intervenuti per un ritrovo di studenti universitari in via Gramsci con altre 11 sanzioni. In campo c'è anche la Polizia Locale, in particolare il Nucleo Civico, che sorveglia le vie del centro. Gli agenti della cosiddetta "squadra anti-degrado" hanno sanzionato 19 persone negli ultimi 10 giorni per violazioni al Regolamento di Polizia urbana. 

Si tratta in gran parte di persone senza dimora, protagoniste di episodi di ubriachezza o aggressività, come avvenuto in via Manci dove tre soggetti sono stati allontanati dopo le ripetute segnalazioni da parte dei commercianti della via. Altre sanzioni sono state comminate in piazza Dante e piazza Portela dove, spiega una nota della Polizia Locale, alcune persone sono state sorprese a consumare alcolici o ad urinare tra le siepi. In quattro casi è scattato anche il cosiddetto Daspo urbano, che vieta il ritorno in città per 48 ore. Sempre nella zona di piazza Dante sono state contestate cinque violazioni alle norme anti-covid per altrettanti soggetti trovati, insieme, senza mascherina. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli anti-covid e degrado urbano: 19 multe e 4 "daspo" in 10 giorni

TrentoToday è in caricamento