rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Raggiri

Un sms dice che avete fatto un accesso a Lugano? Attenzione allo smishing

Il messaggio pare arrivare dal proprio istituto di credito, ma la truffa è dietro l’angolo

Se vi è arrivato un sms, che sembra giungere dalla vostra banca e che vi informa dell’attivazione di un nuovo dispositivo a vostro nome in quel di Lugano, con annesso invito a cliccare sul link qualora foste estranei all’accesso eseguito, è meglio cestinare immediatamente il messaggio e, cosa ancora più importante, non cliccare sul link.

È l’ultimo caso di smishing, niente più che una truffa informatica che punta a rubare codici e password degli utenti, con i telefoni cellulari come piattaforma di attacco. La cautela, in questo senso, deve essere sempre massima.

Nel dettaglio è entrato Ivano Giacomelli, Segretario Nazionale di Codici, il Centro per i diritti del cittadino: “In questi casi non bisogna mai cliccare sul link indicato, perché il collegamento contenuto negli sms così come nelle mail in realtà serve ai truffatori per entrare in possesso dei dati dei clienti così da poter effettuare prelievi a loro insaputa e a loro spese. È importante non farsi prendere dal panico, mantenere la calma e contattare la propria banca per avere chiarimenti sul messaggio ricevuto e su cosa fare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un sms dice che avete fatto un accesso a Lugano? Attenzione allo smishing

TrentoToday è in caricamento