Attualità

Trento, qualità della vita 2020: un bel terzo posto, nonostante le note dolenti di sicurezza, giustizia e cultura

La città rimane in top ten per le categorie ricchezza e consumi, ambiente e servizi, affari e lavoro. Quasi in fondo alla lista per cultura e tempo libero e verso la metà in materia di giustizia e sicurezza

Trento è al terzo posto della classifica generale per la 31esima indagine condotta dal Sole 24 Ore sulla qualità della vita nel 2020. Un risultato ottenuto nonostante tutto il mondo e le routine siano state stravolte dalla pandemia, da nuove regole e nuovi modi di vivere. Questa nuova edizione parte da una considerazione: la pandemia, è innegabile, ha cambiato e sta ancora cambiando il mondo, ma in Italia, qual è stato l'impatto? 

Ambiente e servizi

È il settore affrontato meglio, quello che riguarda l'ambiente e i servizi. In quarta posizione generale, Trento ha guadagnato il primo posto nella classifica dell'Ecosistema urbano, all'ottavo posto sia per il Cri (Indice di Rischio Climatico) con -0.035 sullo scenario ad emissioni contenute rispetto al periodo di riferimento 1961-1990, sia per trasformazione digitale. Rimane in top ten in questa categoria anche per partecipazione alla formazione (nono posto) e riqualificazioni energetiche degli immobili (decimo posto). Alto in classifica anche per un fenomeno che allarma la società da qualche anno, in 13esima posizione per la percentuale di Neet (giovani che non lavorano e non studiano), in cima alla classifica c'è Bolzano. 

Giustizia e sicurezza

Trento si trova in 40esima posizione nella classificazione generale che riguarda la giustizia e la sicurezza. Non riesce a salire in top ten nonostante i 15 argomenti analizzati. Sul fronte del riciclaggio e impiego di denaro, Trento si trova al 95esimo posto e al novantesimo per quanto riguarda le violenze sessuali. A metà classifica, circa, per quanto riguarda l'indice di litigiosità (60°) con 925mila e 572 cause civili iscritte ogni 100mila abitanti. I furti (46°) si dividono tra: in abitazione (54°) e in esercizi commerciali (52°). 

Ricchezza e consumi 

Rimane in top ten, Trento, in tema di "Ricchezza e consumi" con un 4° posto per quanto riguarda la spesa della famiglia, stimata in 3359 euro all'anno per il consumo di beni durevoli. Sesto posto per i protesti e per i depositi bancari. Esce dalla top ten, ma di poco, per il prezzo medio di vendita delle case. Trento precipita in fondo alla classifica dei canoni medi di locazione, sedendosi al 100esimo posto, così come la popolazione con crediti attivi, Trento si trova in penultima posizione.

Affari e lavoro

Bene per il settore che riguarda gli affari e il lavoro. In cima alla classifica per start up innovative, ma verso il fondo (104°) quando si parla di imprese al femminile. Nella classifica della diffusione del reddito di cittadinanza, Trento, si trova al nono posto, al 14esimo quando si parla di imprese in fallimento, 18esimo per gli e-commerce attivi, oltre che per tasso di occupazione e alla 20esima posizione sul gap della stessa tra maschi e femmine. Sotto la metà della classifica sul fronte della quota di export sul Pil, Trento si trova al 61esimo posto. 

Demografia e società

Fuori dalla top ten, ma per solo due posizioni, Trento è al 12esimo posto nella classifica "Demografia e società". Negli indicatori interni è al 3° posto per consumo di farmaci per diabete, al 9° per tasso di natalità, all'11° per consumo di farmaci per ipertensione e al 13° per indice di vecchiaia. Oltre la metà della classifica per quanto riguarda le cancellazioni anagrafiche (65°), medici di medicina generale (67°), casi Covid-19 (68°), calmanti e sonniferi (71°) e pediatri (80°).

Cultura e tempo libero

Stangata per la cultura e il tempo libero, un settore certamente massacrato dalla pandemia, ma che negli anni precedenti non ha visto Trento sul podio. Quest'anno si trova al 97esimo posto, ottenuto facendo la media con i 20 indicatori. In fondo alle classifiche (107°) per eventi sportivi e sportività 2020-effetto Covid, Trento si trova al 104esimo posto per fondi europei 2014-2020 per l'attrazione culturale, naturale e turistica, 91° per ristoranti presenti, 82° per presenza di librerie, 81° per offerta culturale, 77° per gli abbonamenti internet con almeno 100 Mbit/s, 65° per le piscine, 62° per spettacoli-spese al botteghino e per quanto riguarda la partecipazione elettorale. La presenza dei bar porta Trento in 48esima posizione, al 41esimo per quanto riguarda i cinema e 39esimo sul fronte biblioteche. A Trento, però, ci si informa, visto che si trova in 11esima posizione nella classifica che riguarda la lettura dei quotidiani

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trento, qualità della vita 2020: un bel terzo posto, nonostante le note dolenti di sicurezza, giustizia e cultura

TrentoToday è in caricamento