rotate-mobile
Lunedì, 8 Agosto 2022
Sicurezza / Centro storico / Piazza Dante

L’Anps sorveglia i parchi cittadini: il nuovo servizio

Quali sono le zone presidiate e tutti i dettagli

Un nuovo servizio di sorveglianza di alcuni parchi della città di Trento è stato presentato a inizio agosto, nella mattinata di martedì 2, in piazza Dante. Si tratta di un nuovo servizio di presidio e sorveglianza di alcuni parchi cittadini coordinato dalla polizia locale con la collaborazione dell’Anps (Associazione nazionale polizia di Stato) della sezione di Trento.

Le zone presidiate

Una ventina di ex agenti della polizia di Stato coadiuveranno il personale della polizia locale nella sorveglianza di alcune zone della città: più specificatamente piazza Dante, il parco della Predara, il parco Santa Chiara, la zona della Portelà e piazza Santa Maria Maggiore. Il servizio parte il 2 agosto e proseguirà per due mesi circa in modo sperimentale, al che si apporteranno eventuali modifiche.

Cosa faranno gli ex agenti

Gli ex agenti volontari avranno un potere principalmente di persuasione restando in costante contatto con l’ispettore di servizio ed interverranno solo se strettamente necessario. Saranno suddivisi in pattuglie di due elementi e opereranno con orari e zone diversificate per non essere troppo prevedibili, spesso anche nel fine settimana. Le sere invece restano coperte dal consueto servizio di pattugliamento della Polizia locale.

"Un grazie da parte mia a questi professionisti volontari ed al loro senso civico - ha detto il sindaco Franco Ianeselli in sede di presentazione - ma anche alla nostra Polizia locale che ha gestito questo convenzione. Questo servizio si somma al già positivo lavoro che viene svolto da tutte le forze dell’ordine in alcune zone, penso ad esempio al presidio fisso della Portèla, e che ha già dato dei miglioramenti. Noi vogliamo che i nostri parchi siano popolati dai cittadini ma in completa sicurezza".

Oltre al sindaco di Trento, era presente in piazza Dante anche il nuovo Questore, Maurizio Improta che ha così commentato l’iniziativa: "Trovo questa iniziativa già organizzata ma la condivido in pieno, farò di tutto per aumentare la presenza nelle zone calde anche del personale effettivo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Anps sorveglia i parchi cittadini: il nuovo servizio

TrentoToday è in caricamento