Lunedì, 2 Agosto 2021
Attualità

Domenica un Nettuno tutto blu festeggerà l'Europa

Per la "Festa dell'Europa" in campo anche gli studenti delle scuole medie di Trento che presenteranno una serie di installazioni artistiche dedicate al Vecchio Continente

In occasione della festa dell’Europa del 9 maggio, gli studenti delle 10 scuole medie di Trento celebreranno in modo speciale la data che ha segnato l’inizio del processo di integrazione europea. L’iniziativa è parte del percorso Stra.Bene – Cittadinanza europea , coordinato dalla Fondazione trentina Alcide De Gasperi in collaborazione con le Politiche giovanili del Comune e con la rete dei 10 istituti trentini, che quest’anno ha portato oltre 5mila studenti a scoprire il significato dell’integrazione europea.

Il progetto si propone di sensibilizzare sul senso della nostra appartenenza all’Unione europea, esplorandone la storia, soffermandosi sulla testimonianza di Alcide De Gasperi quale padre fondatore dell’Europa, e spingendosi a discutere, grazie alla partecipazione di Leone Rizzo, esperto funzionario del Parlamento europeo, del concreto funzionamento delle istituzioni europee, dei risultati che hanno saputo raggiungere, dei loro limiti e delle loro potenzialità.

Il 9 maggio 1950 è una data speciale per chi si interessi della storia dell’Europa. In quel giorno, infatti, l’allora ministro degli esteri francese Robert Schuman tenne uno storico discorso, noto appunto come Dichiarazione Schuman, in cui espose per la prima volta il suo piano per avviare una nuova forma di cooperazione tra gli Stati europei che avrebbe reso impensabile in futuro vedere le nazioni del continente scendere in guerra l’una contro l’altra. Era il primo passo concreto che avrebbe portato all’avvio del processo di integrazione europea: per questo motivo oggi quella data è celebrata come la Festa d’Europa, che celebra la pace e il superamento dei conflitti che per secoli avevano diviso il continente.

L’animazione del giorno europeo sarà l’ultima tappa e il compimento del progetto: ogni classe sarà chiamata a creare un’installazione artistica che possa rappresentare simbolicamente il significato e il valore che essa attribuisce all’Unione europea. Dal 10 al 15 maggio in ogni istituto aderente verrà così a prendere forma uno “spazio Europa”, che potrà diffondere gli stimoli portati dal progetto dentro alle varie scuole e che sarà raccontato sulle pagine social della Fondazione e delle Politiche giovanili del Comune per raggiungere la cittadinanza, arricchendo il dibattito contemporaneo della loro voce, delle loro reali aspirazioni e del loro entusiasmo. In occasione della festa dell’Europa, la città di Trento partecipa al festival SiamoEuropa, promosso dal servizio Pianificazione strategica e programmazione europea della Provincia autonoma di Trento con Europe Direct Trentino, illuminando simbolicamente di blu la fontana del Nettuno domenica 9 maggio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Domenica un Nettuno tutto blu festeggerà l'Europa

TrentoToday è in caricamento