Attualità

Trento, a settembre i campionati europei di ciclismo: cambia la viabilità

Una task force di 200 persone curerà i dettagli organizzativi cercando di limitare i disagi. Verranno organizzati eventi collaterali e allestito un centro tamponi

Dall'8 al 12 settembre Trento ospiterà i Campionati Europei di Ciclismo che vedranno la partecipazione di moltissimi atleti di diverse categorie. Anticipati dai Campionati del Mondo di mountain bike che si terranno in Val di Sole a fine agosto. Gli occhi del mondo del ciclismo rimarranno fissi per diverso tempo sul Trentino. Gli europei coinvolgeranno Trento, il territorio circostante fino al Monte Bondone e alla Valle dei Laghi per cinque giorni di sport ed emozioni. Ci saranno circa 800 atleti e rappresenteranno 45 nazioni nelle prove in linea e a cronometro alla conquista dei 13 premi continentali in palio. 

Il programma

Il programma prevede:

  • mercoledì 8 e giovedì 9 settembre gare a cronometro individuale su un circuito che partendo dal quartiere Le Albere raggiunge Aldeno per poi arrivare nuovamente a Le Albere passando per il sobborgo di Mattarello;
  • venerdì 10 e sabato 11 settembre gare in linea su un circuito cittadino che, per ogni categoria di partecipante, prevede la partenza dal quartiere Le Albere e prosegue in direzione di Povo, Villazzano per tornare in città transitando da via Asiago, via Milano, passando ancora da Le Albere e nell'ultimo giro la competizione termina in piazza Duomo;
  • domenica 12 settembre gara in linea riservata ai professionisti maschili che, partendo da Trento, raggiungeranno la valle dei Laghi per poi rientrare sul territorio comunale, passando per i sobborghi di Spormonte, Candriai, Sardagna e quindi effettuare per 8 volte il circuito cittadino delle gare di venerdì e sabato.  

Viabilità

Saranno istruiti durante tutta la durante della manifestazione diversi divieti di transito edi sosta lungo i tracciati delle gare. Ecco quando e dove:

  • mercoledì 8 settembre dalle 8.30 alle 12 e dalle 13.45 alle 17, giovedì 9 settembre dalle 8.30 alle 12 e dalle 13.45 alle 18: corso del Lavoro e della Scienza, via Sanseverino, via Jedin, via al Desert, via del Ponte, via Stella, strada provinciale 90 (fino a rotatoria Aldeno e ritorno), strada provinciale 21, via della Gotarda, via Nazionale, via San Vincenzo, via Madonna Bianca, via Degaspero, via Monte Baldo, via Olivetti.
  • venerdì 10 settembre dalle 8.30 alle 12 e dalle 13.30 alle 18.45, sabato 11 settembre dalle 8.30 alle 12 e dalle 13.30 alle 17.15: corso del Lavoro e della Scienza, via Sanseverino, via Verdi, via Rosmini, via Prepositura, via Roma, via Manci, via San Marco, via Clesio, via dei Ventuno, via Venezia, via Mesiano, via Dallafior, via Castel di Pietrapiana, via Tambosi, via Asiago, via Vicenza, via Bezzecca, via Milano, corso III Novembre, via Perini, via Giusti, via Monte Baldo.
  • domenica 12 settembre dalle 11.30 alle 14.30 – chiusura per il tempo necessario dal luogo di partenza, lungo tutto il percorso in Valle dei Laghi e fino al rientro nella città di Trento, le seguenti strade saranno oggetto di chiusura al traffico, nella fascia oraria indicata, solamente per il tempo necessario al passaggio della gara: Corso del Lavoro e della Scienza – via R. da Sanseverino – Ponte S. Lorenzo – SP85 via Brescia – SS45bis Bus de Vela - SP18dir via Roma (Terlago) – centro paese Terlago – SP18dir.Lon via per Vezzano – SP18dir.Lon Ciago – SP18dir.Lon Lon – SS45bis Vezzano – SS45bis Padergnone- SS45bis Lago di Toblino – SS45bis Sarche – SP214 via Longa – SP214 via Prati – SP214 Pergolese – SP214 via Guà – SP214 Lago di Cavedine - SP84 Drena – SP84 via Sant’Uldarico - SP84 Cavedine – SP84 Calavino - SS45bis Vezzano – SS45bis Vigolo Baselga – Baselga del Bondone – SP85 Sopramonte – SP85 Candriai – SP85 Sardagna – SP85 via Brescia–Ponte S. Lorenzo – Via da Sanseverino. 
  • domenica 12 settembre dalle 13.45 alle 17.15: corso del Lavoro e della Scienza, via Sanseverino, via Verdi, via Rosmini, via Prepositura, via Roma, via Manci, via S. Marco, vai Clesio, via dei Ventuno, via Venezia, via Mesiano, via Dallafior, via Castel di Pietrapiana, via Tambosi, via Asiago, via Vicenza, via Bezzecca, via Milano, corso III Novembre, via Perini, via Giusti, via Monte Baldo.

I parcheggi di via Canestrini (ex Sit) e via Sanseverino saranno chiusi al pubblico e a disposizione del Comitato organizzatore dell’evento dall’8 al 12 settembre.
Rimangono disponibili i parcheggi Ex Zuffo (accessibile da via Doss Trento o dalla Rotatoria di via Berlino) e Monte Baldo (il parcheggio rimarrà libero e accessibile a tutti. Il comitato organizzatore provvederà al presidio dello stesso e verranno posizionati all’ingresso dei cartelli informativi con le chiusure strade).
Analoghi provvedimenti saranno adottati nelle zone interessate dalle installazioni ed in particolare nella zona di accredito di partenza e arrivo delle gare.
Di conseguenza saranno sospesi o spostati alcuni dei mercati cittadini: 

  •  sospensione dal 2 al 13 settembre del mercato dell’artigianato artistico di piazza d’Arogno e giovedì 9 settembre del mercato equo solidale di piazza S. Maria Maggiore.
  • spostamento giovedì 2 settembre del mercato specializzato di piazza Duomo in piazza d’Arogno, mentre giovedì 9 settembre sarà in piazza Fiera con altri 33 posteggi del mercato settimanale. Dal 2 al 13 settembre viene spostato anche il banco di vendita libri di via Verdi in via S. Croce.

Durante le giornate di svolgimento dei campionati saranno adottati provvedimenti di variazione o sospensione anche delle corse del trasporto pubblico urbano ed extraurbano, secondo la programmazione di Trentino Trasporti, che verrà puntualmente definita nei prossimi giorni. In relazione ai vari percorsi delle gare la Polizia Locale, negli orari di chiusura delle strade, assicura attraverso la presenza del proprio personale e compatibilmente con le esigenze legate alla manifestazione, il transito e le deviazioni per raggiungere i principali luoghi di interesse pubblico (ospedali, ambulatori, residenze per anziani,
uffici pubblici, ecc).

Per garantire la sicurezza saranno impegnati costantemente lungo tutto il percorso di gara non solo agenti della Polizia Locale, ma anche personale del Servizio Forestale e della Protezione Civile, Vigili del Fuoco Volontari e volontari dell’Associazione Nazionale Alpini, dell’Associazione Nazionale del Carabinieri in congedo e dell’Associazione Nazionale della Polizia di Stato. Sono stati previsti percorsi riservati e postazioni dedicate per garantire eventuali interventi di emergenza. Al fine di agevolare le operazioni di approvvigionamento da parte di tutti i fornitori agli esercizi commerciali e alle realtà produttive che insistono all’interno della Zona a Traffico Limitato, a partire da giovedì 9 a domenica 12 settembre l’accesso alla ZTL, sarà consentito, in deroga alle vigenti disposizioni, a partire dalle ore 4 e fino alle ore 8.30 (orario di chiusura delle strade per l’effettuazione delle manifestazioni).

I provvedimenti di modifica della viabilità cittadina sono stati oggetto di informazione e di confronto con le associazioni di categoria e con i presidenti di
Circoscrizione. La Polizia Locale, secondo quanto sarà indicato e calendarizzato dall’Amministrazione Comunale, è disponibile ad incontri sul territorio per informare se necessario più nel dettaglio le misure e le modalità di svolgimento dell’iniziativa.

Per garantire un ulteriore strumento di contatto e di informazione per la cittadinanza, dal 30 agosto dalle 7.15 alle 18.45 sarà attivo presso la centrale operativa della Polizia Locale il numero telefonico dedicato 0461 / 889400, che affiancherà l’Ufficio relazioni con il pubblico (n. tel. 0461 884453 / 884005 - numero verde 800 017615).

Massima attenzione alle attività produttive

L’evento coincide con un momento importante per tutte le attività produttive, che riprendono dopo la pausa estiva e particolarmente delicato per i produttori vinicoli e frutticoli, in quanto cade durante il periodo di raccolta e conferimento. Un’attività che coinvolge vaste aree del Trentino e rispetto alla quale i primi due giorni di gara dell’Europeo vanno a interessare una zona (Ravina-Aldeno-Mattarello) decisamente cruciale. La dinamica delle gare a cronometro prolunga peraltro l’occupazione della sede stradale e questo ha generato qualche giustificata preoccupazione da parte dei produttori.

"Le riaperture temporanee del traffico negli intervalli tra le diverse gare è resa problematica dal rilascio di terra dai mezzi agricoli che, soprattutto in caso di pioggia, potrebbe rendere molto insidioso il fondo stradale - hanno spiegato gli organizzatori -. La soluzione è venuta dalla preziosa collaborazione che il Comitato Organizzatore ha ottenuto da Dolomiti Ambiente. Una squadra di mezzi guidati da personale specializzato effettuerà interventi programmati per eliminare ogni rischio sia in caso di strada asciutta (con l’intervento di spazzatrici) che nell’eventualità di tempo piovoso (in tal caso, verranno utilizzati mezzi con autobotti per la pulizia dell’asfalto). La soluzione renderà possibile in 40 minuti il ripristino delle migliori condizioni di percorrenza per i ciclisti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trento, a settembre i campionati europei di ciclismo: cambia la viabilità

TrentoToday è in caricamento