rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
In città

Il freddo non ferma la Fanfara della polizia, a condurre Rudy Zerbi

Il presidente: "Con la musica la fanfara trasmette importanti principi e la cultura della legalità"

Un gran spettacolo quello andato in scena nel pomeriggio di venerdì 13 gennaio, a Trento. Nella meravigliosa piazza Duomo, gremita di gente nonostante le rigide temperature, si è tenuto il grande concerto della Fanfara della Polizia di Stato, un modo elegante e originale per salutare il nuovo anno. All'evento hanno partecipato numerose autorità civili, militari e religiose e molti rappresentanti dei corpi delle forze dell'ordine.

L’evento, organizzato dalla Questura di Trento inisieme alla Provincia, al comune di Trento e con la collaborazione di Itas Mutua e Cassa di Trento Credito Cooperativo Italiano, ha avuto come speciale conduttore Rudy Zerbi. La voce scelta per l'inno nazionale suonato dalla Fanfara è quella del tenore Francesco Grollo. Sul palco, dopo l'esecuzione del primo brano "Uptown Funk di Mark Ronson"  sono saliti il Presidente della Provincia autonoma Maurizio Fugatti, il sindaco della città tridentina Franco Ianeselli e il questore di Trento Maurizio Improta.

"Una splendida iniziativa che ha riscosso un grande successo, come dimostra il palcoscenico di pubblico della piazza, oltre che il palcoscenico che ospita i musicisti - ha detto il presidente Fugatti nel suo saluto -. Questa fanfara partecipa a importanti manifestazioni, ma sappiamo anche che con la sua musica vuole trasmettere importanti principi e la cultura della legalità. Credo quindi che per Trento sia un buon inizio d'anno e vi ringrazio per questa iniziativa.

Il questore Maurizio Improta con i musicisti e il direttore della fanfara Secondino de Palma, insieme a Rudy Zerbi

La Fanfara

La Fanfara della Polizia di Stato nasce principalmente per accompagnare le sfilate e le cerimonie ufficiali. Nel corso degli anni l'organico è stato arricchito con ulteriori strumentisti per permettere di avere un repertorio che spazi nei diversi generi, tra la tradizione e il moderno, ed essere sempre più vicini alla gente. La Fanfara, che ha sede a Roma, attualmente è composta da circa cinquanta musicisti ed è diretta dal maestro Secondino De Palma. Partecipa non solo alle cerimonie della Polizia di Stato, come i giuramenti degli allievi agenti presso le Scuole di Polizia, ma anche ad eventi culturali e a scopo benefico, di rilievo nazionale ed internazionale. Uno sguardo particolare, inoltre, viene rivolto alle scuole di ogni ordine e grado, in cui spesso esegue concerti didattici. In questi anni le note della Fanfara sono risuonate anche all'estero, ma soprattutto negli splendidi scenari delle piazze e dei teatri di selezionate città italiane.

Sabato mattina la Fanfara n centro città

Alle 10.30 di sabato 14 gennaio, inoltre, la Fanfara marcerà suonando dal Grand hotel verso il centro della città. Insieme al questorie Improta, poi, verrà deposta una corona alla lapide che si trova vicino alla chiesa di San Pietro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il freddo non ferma la Fanfara della polizia, a condurre Rudy Zerbi

TrentoToday è in caricamento