rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Attualità

Cara tazzina: a Trento si beve il caffè più costoso di tutta Italia

Il dato è riportato dal Rapporto Ristorazione 2020 di Fipe Confcommercio (su dati Istat dicembre 2020): mediamente nella Città del Concilio serve 1,21 euro per bersi un caffè

Nei giorni scorsi è stato pubblicato il Rapporto Ristorazione 2020 di Fipe Confcommercio che, basandosi sui dati Istat di dicembre 2020, fa di Trento il capoluogo di provincia dove il caffè è più caro in tutto lo Stivale. Uno studio che ha preso in esame quindi tutte le città capoluogo e svolgendo una media fra i diversi prezzi nei quali è venduto il caffè, si denota come Trento in questa particolare classifica stacchi tutti. Servono 1,21 euro, di media, per bersi un caffè nella nostra città, davanti a Bolzano dove invece questo dato si ferma a 1,19 euro. Seguono, nell'ordine, Udine, Pordenone e Brescia dove si è arrivati a 1,12 euro per una tazzina nei bar.

Visti i difficili mesi scorsi che i bar hanno dovuto vivere, sono inevitabili alcuni aumenti e questo vale per tutta Italia. Complici anche i "rincari a catena" di materie prime e costi gestionali. Scorrendo questo studio si denota una grande differenza anche sotto questo aspetto fra nord e sud Italia. Perché in città come Trieste, Padova, Bologna, Belluno, Ferrara, Gorizia, Modena, Ravenna, Rimini, Rovigo e Vicenza il prezzo medio si aggira attorno ad 1,10 euro. Mentre nelle città d'arte come Venezia o Torino siamo ad 1,09 euro. Diversa la situazione al sud, con Napoli ad esempio che resta sotto l'euro, 90 centesimi, mentre in fondo a questa speciale graduatoria Cosenza, Reggio Calabria e Catanzaro dove mediamente il prezzo della tazzina oscilla fra gli 80 e gli 88 centesimi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cara tazzina: a Trento si beve il caffè più costoso di tutta Italia

TrentoToday è in caricamento