Attualità

Trentino ancora giallo, ma manca la conferma: niente ordinanza sulle seconde case

Pronta l'ordinanza, poi bloccata visto che Veneto e Lombardia sono uscite dalla zona rossa. Fugatti: "Se la classificazione continuerà ad essere questa e se verrà confermata la data del 15 febbraio apriremo gli impianti"

Trentino ancora zona gialla? Sembra essere così, stando alle dichiarazioni del presidente Maurizio Fugatti in conferenza stampa venerdì 29 gennaio. "Oggi c sarà la nuova classificazione. E' ancora presto per sapere in via ufficiale la classificazione dei territori: noi conosciamo, ovviamente i numeri, numeri in calo su tutti i 21 indicatori".

Il governatore ha parlato di un indice Rt di 0,56, ospedalizzazioni al 36% ovvero sotto la soglia di allarme, mentre le terapie intensive rimangono sopra tale soglia.  "Tutti i dati ci fanno credere che ci possa essere una conferma della zona gialla" ha ribadito Fugatti spiegando, anche, che la Giunta era pronta a firmare un'ordinanza riguardo agli arrivi nelle seconde case da fuori regione.

Un'ordinanza che sarebbe "senza senso adesso", ha detto, visto che anche per le regioni confinanti si parla di una classificazione al ribasso. "Una situazione che ci ha fatto anche desistere el fare un'ordinanza sulle seconde case visto che per Veneto, Lombardia ed Emilia si parla di zona gialla o al massimo arancione" ha concluso Fugatti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trentino ancora giallo, ma manca la conferma: niente ordinanza sulle seconde case

TrentoToday è in caricamento