rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità

Personale sanitario no-vax, Zanella: "stanno lavorando senza essere vaccinati?"

Il consigliere, appresa la notizia, ha presentato un'interrogazione al presidente del Consiglio provinciale

Da tempo ormai si parla di sospensioni di personale sanitario non vaccinato. Diverse sono le interrogazioni che ho presentato in questi mesi in merito all'obbligo vaccinale per il personale sanitario. A fine ottobre l'Azienda provinciale per i servizi sanitari aveva comunicato che erano scattare altre sospensioni, quasi 400. La stessa notizia è arrivata a novembre con note stampa nazionali che quantificavano medici e sanitari sospesi perché non vaccinati. 

Il consigliere di Futura, Paolo Zanella, nella mattinata di martedì 23 novembre ha invece affermato che "giungono segnalazioni da Unità Operative dell’APSS di personale non vaccinato che è in servizio. Sostenendo inoltre che "la presenza di personale non vaccinato ancora non sospeso, che può avvisare con 48 ore di anticipo i propri responsabili se andrà o meno a lavorare a seconda che faccia o meno un tampone per ottenere il green pass, sta creando disagio organizzativo e inquietudine per disequità nel trattamento in diversi contesti".

Per questo motivo Zanella ha presentato un'interrogazione con richiesta di risposta scritta al presidnerte del Consiglio provinciale Walter Kaswalder chiedendo quanto personale sanitario, suddiviso per professioni, risulta ancora non vaccinato e distinguendo anche se questi operino in Apss, nelle Rsa o in altri contesi. Chiede anche conferma o smentita della notizia Zanella: "In caso affermativo quanti sono, con che ruolo e in quali contesti lavorano (APSS, RSA o altro) - scrive il consigliere -. Se ciò è confermato, per quale motivo degli operatori sanitari non vaccinati stanno ancora lavorando". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Personale sanitario no-vax, Zanella: "stanno lavorando senza essere vaccinati?"

TrentoToday è in caricamento