Mercoledì, 12 Maggio 2021
Attualità

Trentino Film Commission, dopo il film su Chiara Lubich approvati 4 nuovi progetti

Le nuove scadenza per le domande al Film Fund sono il 2 marzo, il 15 giugno e il 21 settembre 2021

L'emergenza sanitaria non ferma l'attività di Trentino Film Commission, la realtà nata nel 2010 che promuove e sostiene le produzioni che puntano alla valorizzazione del territorio. Il 3 gennaio è andato in onda in prima serata su Rai 1 "Chiara Lubich. L'amore vince tutto", che è stato girato per la maggior parte in Trentino. Il tv movie di Giacomo Campiotti, con protagonista Cristiana Capotondi nei panni della fondatrice del Movimento dei Focolari, ha conquistato il pubblico raggiungendo il 23% share, pari a 5.641.000 spettatori.

Drive-me-home-Riprese-Monti-Lessini-78_imagefullwide-2

Sul fronte dei prossimi progetti invece, nell'ultimo bando del 2020 sono stati 4 i lavori approvati, si tratta di 1 produzione cinematografica e di 3 produzioni locali, selezionati secondo requisiti precisi legati allo sviluppo del settore locale e la rispetto degli obblighi di spesa. Un punteggio speciale va poi alle produzioni che si impegnano ad aderire al disciplinare Green Film, per la sostenibilità in campo cinematografico. Le nuove scadenza per le domande al Film Fund sono il 2 marzo, il 15 giugno e il 21 settembre 2021, tutte le info sul sito www.trentinofilmcommission.it.

Produzione cinematografica

Body Odyssey 
Il film racconta la vita di Mona, una bodybuilder alla continua ricerca di perfezione e bellezza. Essere una bodybuilder vuol dire appartenere a un ideale estetico molto lontano da quello che la società moderna impone. Mona però ricerca la propria identità attraverso la trasformazione del corpo e, nel farlo, vive la costruzione del proprio ideale estetico come momento di libertà e realizzazione personale. La regia è di Grazia Tricarico e la produzione è stata affidata alla Revok srl.


Produzioni locali

Il movimento dell'orchestra

Il regista Andrea Andreotti, insieme alla FilmWork srl, realizzerà un documentario in occasione del 60° anniversario della fondazione dell'orchestra Haydn. Un viaggio nel linguaggio della musica che si concentrerà sul lavoro del musicista e sulle modalità con cui prende forma e sostanza una partitura, soffermandosi anche sulla quotidianità professionale di chi ha fatto della musica la propria vita.  

I signori della neve
Quattro comprensori sciistici d'eccellenza e le loro squadre di tecnici sono i protagonisti di questa serie televisiva prodotta da GiUMa Produzioni che fa scoprire tutto il lavoro, la fatica e la cura che stanno nella preparazione delle piste da sci, un settore, che quest’anno si trova ad affrontare la sfida più grande: l’emergenza sanitaria. La serie è in onda su DMax al Canale 52 del Digitale Terrestre e disponibile in streaming su Dplay (www.it.dplay.com). La regia è di Federico Albanese ed è stato prodotto da GiUMa Produzioni.

Trentino Ski Race

Una docu-serie condotta dal regista Marco Busacca e prodotta da Busacca Produzioni Video, che racconta il mondo dello sci alpino trentino attraverso un team di sciatori con esperienza internazionale di età compresa fra i 20 e i 23 anni che, di puntata in puntata, racconteranno le piste agonistiche delle varie ski area provinciali, ma anche la loro esperienza da atleta.   

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trentino Film Commission, dopo il film su Chiara Lubich approvati 4 nuovi progetti

TrentoToday è in caricamento