Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Coronavirus e trasporto pubblico: in Trentino si torna a riempire i mezzi all’80%

È stato deciso domenica 13 giugno, alla vigilia dell'entrata in zona bianca, dalla Umst mobilità con una nota indirizzata a Trentino Trasporti, Trenitalia e Consorzio trentino autonoleggiatori

Arriva la zona bianca in Trentino e, insieme ad altre restrizioni, si allenta anche quella della capienza sui mezzi di trasporto pubblici. Il coefficiente di riempimento dei mezzi di trasporto pubblico provinciale ritorna al 80% . È stato deciso domenica 13 giugno, alla vigilia dell'entrata in zona bianca, dalla Umst mobilità con una nota indirizzata a Trentino Trasporti, Trenitalia e Consorzio trentino autonoleggiatori.

Con questa nota si riconduce la regola per le zone bianche al Dpcm (Decreto del presidente del Consiglio dei ministri) dello scorso marzo, secondo il quale il coefficiente del 50% della capacità di carico si applica alle zone gialle.

«Con l'ingresso a partire da oggi della provincia di Trento in zona bianca» commenta il presidente della Pat Maurizio Fugatti «si realizza il presupposto per aumentare in modo sensibile la capacità di carico dei mezzi: restano certamente valide le regole di incarrozzamento con passaggio dalla porta anteriore e la mascherina obbligatoria, ma certamente il passaggio all’80% consente di garantire regolarità al trasporto che in questi giorni di grandi spostamenti post scuola, in particolare da parte degli studenti, ha visto alcune situazioni critiche».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus e trasporto pubblico: in Trentino si torna a riempire i mezzi all’80%

TrentoToday è in caricamento