Attualità

Strada del lago di Tovel aperta anche d'inverno: la proposta

Negli ultimi anni la strada è sempre rimasta chiusa per pericolo ghiaccio o valanghe, poi è arrivato il covid. Ora il Comune chiede di metterla in sicurezza in vista della ripresa dei flussi turistici

Strada del lago di Tovel aperta anche d'inverno: in tempi pre-covid il lago, una vera e propria gemma del territorio trentino, attirava migliaia di visitatori da marzo a settembre. D'inverno, al di là della pandemia, rimane una meta per pochi avventurosi visto che la strada che porta al suggestivo specchio d'acqua viene vietata al traffico stagionalmente. Il Comune di Ville d'Anaunia ha sottoposto alla Provincia la richiesta di riqualificare la strada in modo da poterla aprire anche nei mesi invernali ma, come ha sottolineato il presidente Fugatti, manca la certezza delle risorse economiche.

Nel 2019 le condizioni della strada avevano portato all'ennesima chiusura, poi è arrivato il covid. “Sappiamo che è un tema molto sentito dagli amministratori della Val di Non e dagli operatori economici della zona – ha detto il presidente Fugatti – e stiamo cercando di trovare una soluzione, nella consapevolezza che sia necessario anche individuare le opportune risorse, al momento non confermate, da inserire nella programmazione finanziaria provinciale”. 

Il progetto, come ha spiegato il dirigente provinciale Raffaele De Col, punta a sistemare la strada attraverso la creazione di alcuni paramassi, che potrebbero consentirne il transito anche nei periodi invernali. Altro tema, su cui si è sviluppato il confronto, è quello della gestione della strada in caso di nevicate, in particolare dell’ultimo tratto, molto ripido. Una volta che il progetto sarà definito nei suoi dettagli verrà presentato e discusso con l'Amministrazione comunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada del lago di Tovel aperta anche d'inverno: la proposta

TrentoToday è in caricamento